ABUSARE degli abusi

Abusano degli abusi sui minori per mettere in discussione l’intera organizzazione dei testimoni di Geova

Non mancheranno le reazioni positive e negative agli articoli sulla giustizia divina, sull’amore e sugli abusi ai minori, pubblicati nella Torre di Guardia di maggio 2019. Per molti tdG finalmente si fa più chiarezza su “una piaga mondiale da cui neanche i veri cristiani sono immuni”. Per altri invece sarà un’ammissione ufficiale delle proprie colpe. Vedremo.

Da un po’ di tempo sta diventando sempre di più un luogo comune l’accusa di pedofilia mossa da gran parte degli oppositori ai tdG. Purtroppo, questa accusa ha condizionato mentalmente alcuni Testimoni, che hanno deciso di abbandonare definitivamente la congregazione cristiana, diventando parte attiva del megafono delle accuse.

Il grave reato di abuso sui minori è esecrabile, indipendentemente da quello che si crede o a quale religione si appartenga. 

Come sempre succede quando scoppia uno scandalo del genere, si fa di tutta l’erba un fascio. Si spara nel mucchio e si colpisce all’impazzata, facendo un doppio danno, uno alle vittime degli abusi, che vedrebbero la verità e l’attenzione su di loro in quanto vittime, spostata su altri soggetti, e l’altro torto è quello di tirare in ballo tutti i tdG, in maniera del tutto strumentale, additando il vertice dei testimoni di Geova come capro espiatorio.

Mentre alcuni rimangono turbati di fronte a queste notizie, molti oppositori che fungono da veline ai media, se ne approfittano per sostenere le loro tesi accusatorie. A costoro interessano di più le accuse ai tdG o aiutare le vittime degli abusi?

Chi strumentalizza questi abusi per fini discriminatori, si può dire che ha a cuore il benessere spirituale di chi continua a servire fedelmente nella congregazione? Pur non giustificando da parte nostra in nessun modo gli abusi commessi, non vi sembra invece che coloro che si sono allontanati dalla congregazione o che sono stati espulsi, lanciano queste accuse per giustificare la loro scelta di non essere più tdG?

Abbiamo l’impressione che in tanti parlano e straparlano degli abusi sessuali sui minori, soprattutto nel web, quando in realtà sono pochi ad avere i titoli e la professionalità per esprime pareri autorevoli su questa piaga. Purtroppo tra questi ci sono anche alcuni tdG che farebbero bene a leggere e rileggere più volte le informazioni contenute nella Torre di Guardia citata all’inizio.

Spesso, in maniera sottile, si cerca di indurre chi legge certe informazioni sugli abusi, a credere che i vertici li coprano volutamente e che si voglia colpire chi si azzarda persino a parlarne. Per alcuni è vero, per altri è una menzogna. Non mancano tra gli stessi tdG coloro che prestano indebitamente attenzione e dedicano tempo a seguire certi siti, la cui manifesta volontà è di opporsi agli stessi tdG. Per di più, si lasciano coinvolgere incautamente in discussioni inutili e deleterie che non portano a nulla se non a riscaldare gli animi e a offendersi.

Molti sono insoddisfatti della loro vita cristiana e cercano on line la scusa per allontanarsi dalla congregazione. Condivisibile o no, stare o non stare nella congregazione è una scelta personale che va comunque rispettata. Quello che francamente non condividiamo è abusare degli abusi sui minori per giustificare tale scelta.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (2)

  • Mario

    |

    L’articolo mi sembra puntare sui sensi di colpa piuttosto che analizzare la realtà; ad un cattolico che lascia la sua religione perché ha scoperto cose che ritiene in contrasto con le scritture (falsi insegnamenti, attività discutibili ecc.) dici che solleva delle scuse perché è insoddisfatto della sua vita cristiana o gli dici che invece lo lodiamo perché è alla ricerca della verità?

    Reply

    • inattivopuntoinfo

      |

      Ciao Mario, ti rassicuriamo che il nostro obiettivo è tutt’altro che creare sensi di colpa. Comunque può capitare che qualcuno che ci legge, toccato da qualche punto che lo riguarda personalmente, inizi a provare un senso di colpa. Saluti.

      Reply

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA