«Ascoltate e vivrete»

Sapersi ascoltare è la migliore premessa per una comunicazione efficace.

Invece ascoltare Dio significa vita eterna (Isaia 55:3)

Una delle cose più difficili è sapersi ascoltare l’uno con l’altro. Il Creatore, tra l’altro, ha fatto la testa con due orecchie e una bocca. Ci sarà pure un motivo se uno di questi sensi sia doppio e l’altro singolo.

Dio vuole che sentiamo il doppio di quanto parliamo. Semplice, non è vero? A parole sì, nei fatti assolutamente no!

Discutiamo, tentando invano di convincere l’altro della fondatezza delle nostre opinioni e sovente rimaniamo frustrati con la sensazione che il nostro interlocutore abbia problemi ricettivi. Anche quando siamo in posizione di ascolto, spesse volte lo facciamo più con l’intenzione di controbattere che con quello di capire. Ognuno di noi percepisce il proprio interlocutore a modo suo.

Siamo convinti che la realtà che percepiamo sia unica e condivisa, escludiamo la possibilità che possa essercene più di una e forse migliore della nostra. A volte discutiamo a lungo su un argomento, chiariamo concetti profondi, razionalizziamo il trascendente, ma non c’è niente da fare, le nostre convincenti spiegazioni risultano fallimentari.

“Parla poco e ascolta assai e giammai non fallirai”

Come dice il proverbio sopra, devi parlare poco e ascoltare assai se non vuoi sbagliare. Le nostre orecchie devono essere più veloci della lingua. Significa dare la precedenza all’altro nel parlare. Ricordate che “dall’abbondanza del cuore la bocca parla” (Luca 6:45).

Cosicché, mentre il primo parla di quello che ha nel suo cuore, l’altro è desto a cogliere il senso positivo o negativo del ragionamento. Lasciandolo parlare si riescono a capire molte cose e si hanno più spazi per trovare la risposta adeguata. Notate la profondità del proverbio biblico: “La lingua dei saggi fa buon uso della conoscenza, ma dalla bocca degli stupidi escono cose stolte” (Proverbi 15:2).

Chi parla troppo diventerà sordo agli altri. È buona regola verificare quanto si ascolta così da essere certi di avere compreso bene. Non sentenziate se prima c’è qualcosa che non vi è chiaro. Chiedete spiegazioni e fatelo con sincero interesse.

In questo modo, oltre a verificare la giusta comprensione, fate sentire chi vi parla rispettato, ascoltato e capito, elementi imprescindibili per portare avanti una conversazione con successo e predisporre la base per persuaderlo se qualcosa non è esatta o ha bisogno di ulteriori chiarimenti.

Gli esperti delle strategie di comunicazione, sostengono che con l’ascolto efficace “si parte dopo per arrivare prima”, dal momento che esporremo le nostre argomentazioni solo dopo avere conosciuto quelle dell’altro.

Cosa dire del versetto di Isaia 55:3 “Porgete il vostro orecchio e venite da me. Ascoltate e continuerete a vivere”? Solo Geova, la Fonte di tutta la vita, poteva fare un simile invito e una tale meravigliosa promessa. Il futuro della nostra vita dipende dal prestare ascolto alle parole di Dio.

Cosa sta dicendo a tutti voi, che siete lontani da lui e dalla congregazione? “‘Tornate a me, e per certo io tornerò a voi’, ha detto Geova degli eserciti” (Malachia 3:7). In questo caso, la Bibbia usa il verbo “torna” non nel senso letterale, come quello di fare un effettivo movimento da un luogo all’altro.

In Malachia, fu detto agli israeliti, non di lasciare la terra, in senso geografico e andare in cielo alla presenza di Dio. Né significò che Dio lasciasse il suo posto nei cieli per stare sulla terra con gli israeliti. Piuttosto, il “ritorno” d’Israele a Geova indicò una conversione dalla condotta errata e l’osservanza di nuovo della giusta via di Dio.

Il “ritorno” di Geova agli israeliti volle dire che ancora una volta, Dio rivolgeva la sua favorevole attenzione al suo popolo. In entrambi i casi il ritorno implicò una attitudine di entrambi e non un movimento letterale da un luogo geografico all’altro. Tornare a Geova non significa tornare in Sala del Regno e predicare, ma implica quindi qualcosa di più profondo.

Per questo motivo, tornate a Geova, voi fratelli lontani, cambiate il vostro modo di pensare e di ascoltare, e persuadetevi che questa è l’unica via per la vita eterna.

Tags: , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA