Archivio Autore

Per non dimenticare i “dimenticati”

Uno dei punti del folle programma dei nazisti era quello di annullare l’identità del nemico o di annientarlo definitivamente servendosi dei campi di concentramento come strumento di morte.

Per i nazisti lo sterminio non aveva a che fare con esseri umani, ma con categorie. E queste nei campi si distinguevano per i triangoli e le stelle di vari colori a partire dal 1937. La categoria degli ebrei aveva la stella gialla, quella dei politici un triangolo rosso (con indicazione della nazione di provenienza), i delinquenti erano contrassegnati dal triangolo verde, gli omosessuali da quello rosa, i rom e i sinti (definiti zingari) da uno marrone, e così via per un totale di 8-9 categorie, una delle quali era quella dei testimoni di Geova, riconoscibili nei campi dal triangolo viola che indossavano.

Leggi Tutto Nessun Commento

Rientrare nella corsa della vita è possibile

Affronta la caduta e l’abbattimento senza arrenderti

La Francia è caduta, la Gran Bretagna è sola di fronte al nazismo che avanza trionfante. Winston Churchill va in Parlamento, e dice le parole: “Noi non cederemo, noi non ci arrenderemo”. E così avvenne. Il popolo perseverò e non cedette all’apparato nazista, che ormai era alle porte. La Gran Bretagna resistette per altri quattro lunghi anni di sofferenza fino alla vittoria finale. Uno scontro senza eguali nella storia.

Oggi i cristiani stanno combattendo sulla terra, una guerra che non è terrena. Non una guerra tra carne e sangue, ma contro i governanti mondiali di queste tenebre, forze spirituali potenti e invisibili, che si trovano nei luoghi celesti. (Efesini 6:12) E’ una guerra crudele, dagli esiti eterni, una guerra non di corpi ma di anime. E’ la battaglia tra Satana e i suoi demoni contro Dio e le sue fedeli creature. E’ difficile resistere senza l’aiuto di Dio. Anzi, spesso siamo tentati di gettare la spugna.

Leggi Tutto Nessun Commento

Genialità e idiozia

L’articolo di Sallusti, direttore del Giornale, irrompe sul dibattito se Trump, presidente americano, sia un idiota come tanti affermano o un genio, chiedendosi come mai persone “intelligenti” si siano fatti mettere nel sacco da uno come lui.

«Quando un genio appare in questo mondo lo si capisce dal fatto che tutti i mediocri si coalizzano contro di lui», diceva un filosofo. Sallusti conclude il suo articolo citando Cesare Lombroso: «La comparsa di un singolo grande genio vale più della nascita di centinaia di mediocri».

La persona geniale ha un’intelligenza fuori dal comune. Inoltre ha un’inclinazione talentuosa per qualcosa di creativo, una dote inventiva e un ingegno eccezionale. Spesso un genio si evidenzia non tanto per le sue capacità, che molte volte vengono criticate e giudicate negativamente, ma per il fatto che molti mediocri si coalizzano fra di loro e ostacolano in tutti i modi l’operato della persona geniale. Rosicano perché il geniale fa emergere la loro pochezza.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il seme del Regno che cade nel terreno “non eccellente” è irrecuperabile?

“Ecco, un seminatore uscì per seminare. Mentre seminava, alcuni semi caddero lungo la strada, e vennero gli uccelli e li mangiarono. Altri caddero in un luogo roccioso dove non c’era molto terreno e subito germogliarono perché il terreno non era profondo. Ma quando il sole si alzò bruciò i germogli e, siccome non avevano radici, si seccarono. Altri semi caddero fra le spine, e le spine crebbero e li soffocarono. Altri ancora caddero sul terreno eccellente e iniziarono a dare frutto, questo 100, quello 60, l’altro 30 volte tanto”. – Matteo 13:3-8.

Se il seme non cade nel terreno giusto, vuol dire che non c’è speranza per tutti gli altri? Poniamo questa domanda a beneficio di coloro che si sono allontanati e si sono convinti che non esiste speranza per un ritorno a Dio.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA