Archivio Autore

Propaganda Fide

Nel 1622 papa Gregorio XV stabilì una commissione, per sovrintendere alle attività dei missionari della Chiesa Cattolica. La chiamò Congregatio de Propaganda Fide (Congregazione per la propagazione della fede), abbreviato in Propaganda Fide. Col tempo si è cominciato a usare il termine “propaganda” per qualsiasi operazione volta a divulgare idee o credenze al fine di fare proseliti.

Oggi il termine “propaganda” è spesso messo in relazione a notizie volutamente alterate da chi le diffonde. Attraverso i mezzi di comunicazione che trasmettono messaggi suggestivi e slogan facilmente memorizzabili, si cerca di persuadere la massa limitandone la facoltà di critica e di scelta. Gli educatori insegnano alle persone a pensare, mentre i propagandisti dicono loro cosa pensare. 

Leggi Tutto Nessun Commento

Buona coscienza e scarsa consapevolezza

La coscienza è simile a una bussola, la consapevolezza fa vedere oltre.

La coscienza è una facoltà che ogni uomo ha dentro di sé e serve a renderlo capace di osservare e di giudicarsi. È una percezione interiore del bene e del male che scusa o accusa in base a ciò che pensiamo e facciamo. Coscienza e consapevolezza sono simili. Consapevole è colui che è cosciente di quello che sta facendo. Chi è consapevole ha gli “occhi aperti”.

La mancanza di consapevolezza potrebbe causare seri problemi. Perciò è indispensabile pensare con la propria testa, conoscersi intimamente per evitare di diventare schiavi di sentimenti e di credenze imposte e da quel senso del dovere che spesso lacera lo spirito. Con riferimento alla religione, la libertà di coscienza è il diritto di sentire e professare le proprie opinioni e fedi religiose senza alcuna restrizione e impedimento.

Leggi Tutto Nessun Commento

La sindrome di John Wayne e il concetto di vulnerabilità

Difficilmente chi occupa un ruolo di comando fa credere di trovarsi in difficoltà o di aver bisogno di aiuto. Lui è tutto di un pezzo, forte e sicuro, che sa sempre come agire. Sembra modificato geneticamente per non fallire. Un tipo alla John Wayne, attore e regista statunitense, famoso per i suoi film western.

Un eroe senza macchia e senza paura, rude nei modi ma generoso nell’animo, dotato di uno spirito rozzo di indipendenza, con il senso del coraggio e con una capacità unica di risolvere ogni questione pericolosa in poco tempo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Quell’insopportabile bisogno di sentirsi ammirati

Ammirare qualcuno in congregazione per le sue doti spirituali, oltreché naturali, fa provare una sensazione meravigliosa. L’ammirazione è un sentimento di attrazione che si prova verso cose straordinariamente belle o di stima, rispetto, nonché simpatia per qualità uniche di una persona.

La sana ammirazione arricchisce, perché parlare di persone talentuose gratifica il proprio spirito. Geova è la fonte del talento, ricco di generosità, “di cose buone e di regali perfetti” (Giacomo 1:17). Quando gli anziani di congregazione si impegnano in qualità di evangelizzatori, pastori e maestri, ci forniscono buone ragioni per apprezzarli come “doni negli uomini”. (Efesini 4:8, 11)

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA