Archivio Autore

Pecore e pecoroni

Qual è la differenza?

I tdG sono pecore o pecoroni? Nel linguaggio comune, non è un complimento essere definiti pecoroni, perché in senso figurato significa essere dei gregari indifesi o degli stupidi, persone facili da manipolare e inclini a seguire acriticamente le scelte della maggioranza. Questa etichetta deriva dai comportamenti molto sociali delle pecore, che le rendono facili da governare per il pastore. In realtà, le pecore non sono affatto stupide e indifese come vuole il luogo comune. Sono animali intelligenti, capaci di avere complesse interazioni sociali, inoltre possono essere giocose, allegre, tristi, spaventate o arrabbiate. Sanno dov’è il loro ovile. Per difendersi possono dare calci molto forti e grazie a una visione periferica, che permette loro di guardarsi le spalle senza quasi girare la testa, questi calci sono anche molto precisi. Possono poi correre rapidamente e scalare pareti ripide e inaccessibili alla gran parte dei loro predatori, caratteristiche che le rendono molto adatte alla sopravvivenza.

Leggi Tutto Nessun Commento

IL DOLORE INUTILE

Come evitarlo

Quando hai accettato di dedicarti a Dio e scegliere di vivere volontariamente in una comunità dei testimoni di Geova, eri consapevole del rischio che un giorno avresti potuto prenderti una scottatura. Nel corso degli anni hai visto diversi fratelli cambiare idea e andarsene dalla congregazione. Qualcuno è ritornato, altri non hanno fatto più ritorno. Hai vissuto momenti facili e altri difficili. Alcuni li hai affrontati e superati, altri ancora no. Sono sospesi. Non eri preparato come ti aspettavi a queste disavventure . Non immaginavi nemmeno che questo capitasse anche a te. Ora provi dolore e tanta delusione. Cos’è successo?

Leggi Tutto 5 Commenti

C’è chi vive nella luce e c’è chi ha voglia di spegnerla

Creature marine che vivono di luce propria

Avere fiducia nelle nostre capacità ed essere orgogliosi di ciò che siamo, ci fa brillare di luce propriaperò meglio fare attenzione, c’è chi involontariamente (o volutamente) potrebbe aver voglia di spegnervela.

Purtroppo, è vero, spesso chi irradia gioia, voglia di fare e trasuda benessere, attira le invide del prossimo. Può succedere perché queste persone non hanno la forza per assumersi le proprie responsabilità per provare a cambiare vita. Brillare di luce propria vuol dire godere di buona autostima, avere le giuste ambizioni nella vita e ispirare il prossimo al benessere irradiando buonumore e felicità.

Leggi Tutto Nessun Commento

La seduzione dell’invisibilità

Servendosi della sua invisibilità un essere spirituale continua a trascinare l’umanità nell’errore, nella sofferenza e nella morte. La possibilità di essere invisibili garantisce infiniti poteri. (Efesini 6:12) Comunque non si desidera l’invisibilità solo per il potere. Ci sono situazioni che sfuggono alla nostra volontà, problemi di cui non abbiamo il minimo potere per gestirli e affrontarli, periodi così difficili da voler sparire dalla vista di tutti. Il punto è: che cosa faremmo se nessuno ci vedesse?

Tutto ciò che non si vede ha un fascino pericoloso e presenta i suoi rischi in quanto privo di trasparenza. Quando in congregazione alcuni non riescono più a sopportare certe situazioni stressanti si mimetizzano con l’ambiente di questo mondo, adottando strategie a volte fantasiose pur di non farsi individuare.

Leggi Tutto 2 Commenti

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA