Una metafora per la giustizia: il Buon pastore

imparaapensarePrendersi cura delle pecore: per altruismo o per interesse?

Il filosofo greco Trasimaco argomenta che i pastori e i bovari, si prendono cura delle pecore e delle mucche facendole ingrassare di proposito, solo per mandarle al macello in condizioni tali da poter trarre il maggior profitto. Per i pastori che allevano pecore da macello e che vivono di questo commercio, svolgere questo tipo di attività è una cosa normale e redditizia. D’altronde, la politica e la religione traggono anch’esse, profitto dagli uomini come il pastore dal suo gregge. Invece, il concetto biblico riguardo ai compiti del buon pastore è molto chiaro: pascolare il gregge e non decimarlo.

Leggi Tutto Nessun Commento

UNO SGUARDO SUI MEDIA

titologiornale

 

titolo-corsera

 

L’incapacità di pochi è la causa della sofferenza di molti ed è pericoloso imprigionare la Bibbia per modificarla in regole umane.

I titoli riportati sopra non sono altro che l’essenza di due articoli pubblicati dal Giornale domenica 4 e dal Corriere della Sera lunedì 5 ottobre.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il club degli imperatori

il_club_degli_imperatori

«La gioventù invecchia, l’immaturità si perde, l’ignoranza può diventare istruzione e l’ubriachezza sobrietà, ma la stupidità dura per sempre».

E’ un pomeriggio d’estate. Sono sdraiato sul divano a guardare la televisione e tra un cambio di canale e l’altro, sta per iniziare un film che pensavo fosse L’attimo fuggente. Si tratta invece del film Il club degli imperatori con la magistrale interpretazione di Kevin Kline, nel ruolo di un insegnante di storia classica. Impegnato a stimolare i propri studenti a vivere in modo onesto, William Hundert, è un professore appassionato, che crede che la storia dei Greci e dei Romani sia più che una semplice lezione sul passato. Egli cerca oltre allo studio, di forgiare il carattere di coloro che diverranno la futura classe dirigente del paese. Nell’autunno del 1972, il suo mondo tradizionale e la sua influenza sono messi sottosopra dall’arrivo della matricola  Sedgewick Bell, figlio di un senatore. Durante una lezione, il professore pronuncia una delle frasi più famose del film: «La gioventù invecchia, l’immaturità si perde, l’ignoranza può diventare istruzione e l’ubriachezza sobrietà, ma la stupidità dura per sempre». Tutti, nella vita, possono cambiare in meglio, tranne gli stupidi. L’inattivo può ritornare attivo, l’immaturo maturo, l’ignorante istruito, il carnale spirituale, ma lo stupido rimarrà sempre uno stupido. E quanta stupidità ho visto in questi anni.

Leggi Tutto Nessun Commento

DE OTIO – DE TRANQUILLITATE ANIMI

isenecl001p1

Lucio Anneo Seneca, un miscuglio di idealità e realismo.

Due caratteristiche degli “inattivi” di Geova.

“Un albero non diventa solido e robusto se non è continuamente investito dal vento e sono queste raffiche che ne fanno il fusto compatto e ne rinsaldano le radici che si abbarbicano con maggior forza al terreno; fragili sono invece  quegli alberi che crescono in una valle tranquilla”.

l De otio (contemplazione) e il De tranquillitate animi (serenità) sono due opere di Lucio Anneo Seneca e fanno parte di una serie di dialoghi. Secondo il filosofo, la contemplazione – otium per i Romani – cioè il riposo dalle pratiche consuete, non è assenza di attività, così come la serenità non è assenza di emozioni ma equilibrio armonico tra di esse. Ci sono parecchie analogie tra quello che Seneca scrive e gli

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA