Al servizio di una fede che pensa

Il mondo universitario è ricco di sorprese, di novità, di idee creative, un mondo dalle mille opportunità. Da qui nascono i futuri governanti, i leader finanziari e le personalità che in un modo o nell’altro influenzeranno la realtà mondiale. Il pensiero ufficiale dei tdG riguardo all’università e al suo ambiente non è positivo. Di certo i giovani tdG non sono incoraggiati dai loro organi ufficiali a frequentare gli studi universitari. Per chi non lo sapesse, in Italia esistono 18 gruppi biblici universitari di fede evangelica che hanno lo scopo di condividere Gesù da studente a studente.

Nel loro sito gbu.it viene detto che il GBU esiste perché ogni studente universitario in Italia abbia la possibilità di ascoltare la buona notizia della salvezza per grazia e rispondere a essa riponendo la propria fede in Gesù. I Gruppi Biblici Universitari sono un movimento universitario che dal 1950 raggruppa studenti e organizza eventi intorno alla Bibbia negli atenei italiani. GBU è il braccio italiano di un movimento studentesco internazionale chiamato IFES (International Fellowship of Evangelical Students), presente in più di 150 nazioni in tutto il mondo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Quando a naufragare è la Concordia

Alle 21.45 di venerdì 13 gennaio 2012 la nave da crociera Costa Concordia urtò degli scogli davanti all’isola del Giglio. Il fortissimo impatto causò l’apertura di una falla di circa 70 metri sul lato sinistro dello scafo. La nave si arenò su uno scalino di roccia che le evitò di sprofondare a 100 metri sott’acqua. A bordo della Concordia c’erano quella notte 4.229 persone: 32 persero la vita, 157 i feriti. La nave finì sugli scogli a causa della rotta decisa dal comandante Francesco Schettino, che scelse di “navigare secondo il suo istinto marinaresco, più a ridosso dell’isola, confidando nella sua abilità”, hanno scritto i giudici. E che lasciò la nave saltando su una lancia quando, secondo i magistrati, ancora diverse persone si trovavano a bordo. Schettino si trova ora in carcere dopo una condanna a 16 anni di reclusione per il naufragio.

Leggi Tutto Nessun Commento

I MAGHI DI OZ

Si avvicina il Natale e durante questo periodo, le librerie presentano in bella mostra sugli scaffali le fiabe che hanno affascinato milioni di lettori. Anche le televisioni, hanno in programma i film che hanno commosso generazioni di bambini e adulti. Tra questi non può mancare l’indimenticabile Mago di Oz.

La storia racconta le avventure di una bambina orfana di nome Dorothy, che vive con gli zii e un cane. Un giorno, un ciclone solleva la casa con dentro la bambina e il suo fidato cagnolino Toto, che vengono scaraventati in terre misteriose popolate di strani personaggi. Dorothy vorrebbe ritornare dagli zii e una strega benevola le consiglia di andare a chiedere aiuto al Mago di Oz. Lungo il cammino, a Dorothy e Toto si uniscono tre compagni di viaggio, ognuno con una richiesta da fare al mago. Lo Spaventapasseri vorrebbe un cervello, in modo tale da poter diventare un uomo vero, anche se in realtà, pur essendo privo di esperienza, dimostra di essere già molto saggio. L’ex Boscaiolo, trasformato in un omino di Latta da una strega cattiva, vorrebbe un cuore umano, mentre il Leone Codardo il coraggio.

Leggi Tutto Nessun Commento

RISPETTO

Molti hanno trovato nell’Organizzazione dei Testimoni di Geova una pietra d’inciampo e sono caduti. Questi proclamatori o ex proclamatori, non sono riusciti a trovare né un punto d’incontro né alcun rapporto con gli strati teocratici superiori.

In Italia si parla molto di flussi di migranti provenienti dai paesi poveri alla ricerca di una vita migliore. Anche tra i tdG non mancano le migrazioni, sia in entrata che in uscita. Mentre nelle pubblicazioni e nei video di Broadcasting si continua a ribadire l’ubbidienza e la sottomissione agli anziani di Geova, in molti cominciano a dubitare per davvero che Dio sia vivo in alcuni di questi anziani. Per tanti Testimoni la barca del CD sembra avviata nel lungo viaggio che porterà gli unti nei cieli e la grande folla in un nuovo mondo.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA