Geova gli disse: “Torna indietro…”

Il profeta Elia, scoraggiato e sconfortato, fu rafforzato dalla potenza di Geova

Quando Geova ci affida un compito vuol dire che ci è vicino, altrimenti non ce lo avrebbe assegnato. Non c’è motivo di scoraggiarsi se non si riesce a portare frutto. Il più grande privilegio è quello di predicare il Regno e far conoscere il nome di Dio. Questo compito è alla portata di tutti, nonostante la predicazione sia considerata “un’opera strana”. Che dire se attualmente non stai predicando più la buona notizia del Regno di Dio?

Forse pensi che tutto quello che hai fatto in passato sia stato inutile? Le cose sono peggiorate nel corso degli anni e continui a tenerti tutto dentro? Conosci il Salmo 62:8? Ci dice di “aprire il cuore a Geova” in preghiera.

Leggi Tutto Nessun Commento

«Non parlerò più nel nome di Geova»

Ogni volta che predicava coraggiosamente nel nome di Dio andava controcorrente e faceva anche brutte figure. Quest’uomo è chiamato a essere con Dio in un certo modo. Non può costruire nulla alla sua maniera. Gli viene chiesto di fare il profeta, ma lui reagisce sconsolato: “Sono troppo giovane e non so nemmeno parlare”. Questo giovane risponde positivamente alla chiamata di Dio, ma dice anche di non esserne capace.

Leggi Tutto Nessun Commento

FAMA

La dea Fama è la personificazione della voce pubblica, che rapidamente si diffonde in lungo e in largo.

Presso i Romani era una divinità annunciatrice, immaginata come una donna con le ali piumate cosparse di occhi, bocche e lingue, in continuo movimento, che suona una tromba da cui escono verità e menzogne, notizie buone e cattive, a seconda dei casi.

Leggi Tutto Nessun Commento

UNA SOCIETA’ BASATA SULL’IDIOCRAZIA

Secondo uno studio svizzero la troppa intelligenza è un ostacolo sia per una leadership efficace sia per un avanzamento in carriera.

Evidentemente un’intelligenza fin troppo superiore alla media può entrare in conflitto con le capacità di comando. Secondo la ricerca, questo succede, non perché questi uomini utilizzassero tecniche direttive errate, ma piuttosto per l’incapacità di usare tecniche veramente efficaci. Le cause? I ricercatori svizzeri non sanno spiegarlo, possono solo fare ipotesi. Forse le persone più brillanti non sono capaci di semplificare i compiti o non sono in grado di capire le difficoltà degli altri. Forse c’è troppa differenza tra l’intelligenza del leader e quella dei suoi sottoposti.

Leggi Tutto 2 Commenti

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA