LA DOPPIA VITA

Quando la religione tira fuori i suoi scheletri dall’armadio

Durissimo monito di papa Francesco ai pastori che hanno una doppia vita. Commentando il Vangelo di Marco durante la Messa tenuta ieri a Casa Santa Marta, Francesco ha spiegato che di fronte agli insegnamenti degli scribi, che pure “dicevano la verità”, la gente “pensava a un’altra cosa”, perché quello che dicevano “non arrivava al cuore”: insegnavano “dalla cattedra e non si interessavano alla gente”. Avevano perso la “capacità” di commuoversi proprio perché “non erano vicini né alla gente né a Dio”. E quando si perde tale vicinanza, evidenzia il Papa, il pastore finisce “nell’incoerenza di vita”.

Leggi Tutto Nessun Commento

L’odore della pecora e l’odore del lupo

I lupi che vengono in veste di pecore possono ingannare l’occhio, ma non l’olfatto. Il lupo non può nascondere il suo odore, per questo è facilmente riconoscibile.

L’odore è la sensazione specifica dell’organo dell’olfatto, che può essere gradevole o sgradevole. L’olfatto è il senso preposto alla percezione degli odori. In alcuni animali (vertebrati) è molto accentuata. Odorare significa fiutare e ha diversi sinonimi: avvertire, captare, individuare, intuire, percepire, presagire, sentire, [con riferimento a qualcosa di negativo].

L’odore della pecora è facilmente riconoscibile al pastore perché ce l’ha attaccato addosso. Lo si riconosce dalla lana impregnata di sporco. L’odore del lupo è riconoscibile dalle urine e dagli escrementi che hanno un odore acre, intenso, prodotto da certe ghiandole. Inoltre, un lupo si riconosce dalla forma e dalla dimensione delle tracce che lascia sul terreno, dall’andatura e dalla lunghezza del passo. Inoltre ha gambe lunghe, zampe grosse, testa grande e mascelle robuste.

Leggi Tutto Nessun Commento

Sentirsi addosso la puzza dell’odore delle pecore di Cristo

La frase più famosa ed emblematica detta da papa Francesco sui pastori della sua chiesa e ripresa dai media di tutto il mondo è questa: «Voglio pastori con ‘l’odore delle pecore’ e con il sorriso di papà». E’ un monito per tutti i sacerdoti, i cardinali e lo stesso papa: i pastori non solo non devono pretendere di vestirsi con la lana delle pecore, ma devono mostrare passione nel servirle. Una frase che si legge, papale papale. Cioè, come è stata detta, che va soltanto «annusata» e che rimanda alla vera immagine dei pastori che hanno a cuore le pecore.

Leggi Tutto Nessun Commento

Quando si parla ai fratelli «lontani»

Nel novembre del 1957, la città di Milano ascoltò con entusiasmo l’invito del suo arcivescovo di coinvolgere tutti i fedeli “lontani” a prendere a cuore l’invito “Venite e ascoltate”. Dopo 58 anni dall’iniziativa del futuro papa Paolo VI, il Corpo Direttivo, durante i congressi estivi del 2015, dopo aver ascoltato diversi fratelli che si erano allontanati, presenta l’opuscolo Ritorna a Geova, che ha come obiettivo quello di coinvolgere gli anziani e i proclamatori delle congregazioni mondiali, ad avvicinare i tdG “lontani” affinché leggano con tutto il cuore l’opuscolo, in modo da prendere in considerazione un loro ritorno nella casa di Geova.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA