Vuoi stare bene? Visita un museo!

Una visita a contatto con l’arte contribuisce al tuo benessere

In Canada, per stare meglio, Medecins Francophones prescrive visite ai musei d’arte. Si tratta di un nuovo approccio terapeutico che è l’arte terapia. Secondo questi medici aumenta sempre più positivamente l’impatto della terapia artistica sulla salute per superare certi traumi e per rafforzare l’autostima. L’arte e la cultura stimolano il dibattito e dove c’è scambio di opinioni emergono soluzioni innovative. L’arte terapia sarà presto riconosciuta importante per il benessere della persona come lo sport.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il tempo dell’attesa, fino a quando?

L’attesa è il tempo trascorso nell’aspettare qualcosa o qualcuno. Ha un inizio e una fine.

L’attesa è un argomento che abbiamo trattato più volte in passato per indicare che l’attesa di Dio non è mai inattiva. Chi è impaziente cerca altrove, Dio no. L’attesa in Dio è un modo non solo per tenere sotto controllo il tempo, ma anche per credere che qualcosa certamente accadrà. Questa attesa va mantenuta viva, attiva. Più la speranza si attende, più la si apprezzerà quando si realizzerà.

Leggi Tutto Nessun Commento

Tu puoi anche rinunciare a Dio, ma Lui non smetterà di cercarti finché non ti avrà trovato

Dio non abbandona mai il suo diritto di cercarti e amarti. Geova è come quel commerciante viaggiatore che cerca perle di valore. Tu ai suoi occhi sei un tesoro che Lui non smetterà mai di cercare. (Matteo 13:45, 46)

Ogni caduta, ogni allontanamento, ogni abbandono ha le sue fasi attraverso cui si svolge o si attua un processo, uno sviluppo o un’evoluzione. Quali possono essere alcuni di quei momenti che precedono la caduta spirituale di un cristiano? Vediamo alcune:

1. Mancanza di modestia / Credersi il migliore. 2. Perdere il senso della vigilanza / Troppa rilassatezza. 3. Mancanza di controllo delle proprie emozioni. 4. Scegliere compagnie ostili al posto di quelle che amano Geova.

Leggi Tutto Nessun Commento

«Come stai?» «Alla grande!» «No, intendevo come stai spiritualmente»

Era da molto tempo che non incontravo quel fratello e la mia domanda era sincera. Mi rispose senza esitare, parlando del suo lavoro, della sua famiglia, delle vacanze. Stava bene e ci teneva a farmelo sapere. «Intendo dire come stai spiritualmente», gli dissi.

Non se l’aspettava, ed era un po’ imbarazzato. Da anni non frequentava la congregazione e non era più un proclamatore attivo. Non sapeva cosa rispondere e infatti farfugliò qualcosa, cercando di cambiare discorso.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA