Cercare Gesù e trovare YHWH

biblelandsIn viaggio con un inattivo a Gerusalemme.

Seconda parte

Benvenuti al Museo “Le Terre della Bibbia” di Gerusalemme!

Il museo raccoglie un’importante collezione archeologica dei popoli menzionati nella Bibbia (Egizi, Cananei, Filistei, Siri, Ittiti, Elamiti, Fenici, Persiani e naturalmente gli Israeliti). Bible Lands è stato progettato per fornire ai visitatori una maggiore comprensione del mondo biblico di allora. Infatti, sono esposte centinaia di reperti antichi, quali monete, idoli, statue, armi, ceramiche e sigilli provenienti dal vicino Antico Oriente.

Leggi Tutto Nessun Commento

In viaggio con un inattivo sulle tracce di Gesù

GerusalemmeGerusalemme

Quanto incide sulla fede di un inattivo (e non solo) una visita ai luoghi della Bibbia?

Riceviamo e pubblichiamo. Prima parte

Ho voluto percorrere alcuni dei luoghi che hanno caratterizzato i passaggi importanti della vita di Gesù, con lo scopo di ravvivare la mia fede che si è quasi spenta dalle varie attività “attive” di una religione diventata sempre più egocentrica e meno altruista. Una religione, secondo me, fin troppo lontana dai posti dove Cristo ha lasciato le sue orme. In questo mio secondo viaggio in Israele, ho visitato Gerusalemme, Betlemme, Nazaret, Gerico, Tiberiade, Capernaum, Tagbha, Megiddo, Cana, il Giordano, il Mar di Galilea, il Mar Morto e il Deserto di Giuda.

Peregrinando, ho visto terre, acque e pietre che trasmettono messaggi ancora vivi e sensazioni che difficilmente si provano leggendole nella Bibbia. Questi luoghi sembrano parlare a chi sa ascoltarli con il cuore e con gli occhi della fede e per riuscirci ci si deve staccare dalla monotonia della vita. E’ impagabile vedere i posti dove grandi uomini hanno fatto la storia biblica. Muoversi seguendo la geografia di terre così lontane e immaginando di vivere il tempo di quei tempi, ha un valore inestimabile per rafforzarsi spiritualmente. Soprattutto, se si viaggia non con lo spirito del turista, ma con quello di diventare un altro uomo. In queste terre si respira nell’aria soltanto spirito, perché queste terre non hanno altri valori se non quelli spirituali.

Leggi Tutto Nessun Commento

Un inattivo ci scrive

rispondereNon siamo preparati a rispondere a chi ci accusa.

Ai responsabili di Inattivo.info

Molti ricordano il servizio mandato in onda dalle Iene un anno fa e le accuse che ci hanno mosso. Non abbiamo fatto una bella figura, sia per quanto riguarda le risposte inconcludenti date dalla Betel, sia per l’atteggiamento ufficiale mostrato in quella circostanza. Non perché mancavano i mezzi o gli uomini qualificati per rispondere degnamente, ma per colpa di una direttiva interna che vieta di rispondere agli apostati. Alla Betel era sfuggito un particolare: in quel caso, chi chiedeva spiegazioni era un giornalista di una trasmissione di per sé scandalistica, ma non era comunque “il classico apostata”. E’ un preciso dovere scritturale essere “sempre pronti a fare una difesa davanti a chiunque vi chieda ragioni della vostra speranza, ma con mitezza e profondo rispetto”. (1 Pt. 3:15)

Leggi Tutto Nessun Commento

“Bentornato, figlio mio!”

ilfigliolprodigo

Non tutti gli inattivi si sono allontanati da Dio.

Un fratello inattivo racconta com’è stato accolto dalla congregazione: “Mi sono sentito come il figlio prodigo”. Ricorda ancora con commozione le sincere parole di affetto che disse una sorella anziana: “Bentornato, figlio mio!”

“Bentornato” è un aggettivo che indica gradimento e apprezzamento. “Figlio mio!” è un’affermazione che rievoca la paternità dell’amore mostrato al figlio prodigo. Ricorre spesso nella Bibbia ed è riferita a Geova, il Padre delle tenere misericordie. Per la sorella anziana l’inattivo è come un figlio, degno di tenere misericordie. Chi ritorna è più di un fratello. “Figlio mio” è

Leggi Tutto 1 Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA