CAMBIARE PENSIERO

«Il vostro modo di pensare è in armonia con quello di Dio?» è il titolo di un vecchio schema di un discorso pubblico degli anni ’90. Spiega perché dovremmo pensare come la pensa Dio e indica l’atteggiamento da mostrare verso le persone, i genitori e il lavoro.

L’oratore doveva sottolineare quanto fosse necessario modificare i pensieri a causa delle imperfezioni e dell’ambiente in cui si vive. Il punto chiave del discorso era quello di incoraggiare l’uditorio a fare i cambiamenti necessari a partire dal modo di pensare, permettendo a Geova di educarci per il nostro bene secondo i suoi pensieri.

Leggi Tutto Nessun Commento

«Fammi tornare da te, e io prontamente tornerò, perché tu sei Geova mio Dio».

Servivi Geova un tempo? Hai pensato di tornare a servirlo ma qualcosa ti frena? Soprattutto qual è il pensiero di Geova nei confronti dei fratelli “lontani”?

Non sono pochi i tdG che si sono allontanati dalla congregazione che pensano a un ritorno. Ci sono anche altri fratelli che non si sono allontanati e che stanno attraversando momenti difficili. Si parla spesso dei sentimenti (positivi o negativi) che provano questi ex proclamatori della Buona Notizia, ma si parla poco di quello che invece pensa Geova, sia di questi cari fratelli lontani che di tanti altri che pur tra mille difficoltà, a volte esausti, pensano di non valere nulla e che nonostante tutto continuano a servirlo fedelmente. Si può tornare da Geova come una volta ed essere più felici di prima?

Leggi Tutto Nessun Commento

Ma che fine hai fatto?

Ti abbiamo visto irrequieto, preoccupato e depresso. Trovi avversione all’operare e ti lasci sopraffare dalla svogliatezza. Non sai nemmeno tu qual è il vero problema. Qualcuno ti ha fatto passare la voglia di impegnarti nelle tue attività? 

Cerchi disperatamente e in maniera affannosa un capro espiatorio dei tuoi problemi. Le attività cristiane svolte con serenità fino al giorno prima ora ti sembrano un peso eccessivo.

Leggi Tutto 9 Commenti

«Non affidare mai le pecore al lupo»

«Affidare le pecore al lupo» vuole indicare il pericolo certo, quando si affida un proprio bene a una persona indegna che se ne può approfittare.

Il lupo è noto per la sua fame, per l’impeto con cui assale le greggi e fa strage di pecore: sicché è divenuto il simbolo della prepotenza contro l’innocenza indifesa. Con questo aspetto è raffigurato in favole antiche, come ad esempio, il lupo e il pastore di Esopo, mentre col suo valore simbolico compare anche in similitudini in diverse pagine della Bibbia.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA