Tendi a rimuginare i torti subiti?

Quando il cervello non si spegne a causa dei pensieri negativi, le martellate in testa della sofferenza si intensificano causando così seri disturbi psicologici.

RIMUGINIO E RUMINAZIONE

Il rimuginio è una forma di pensiero negativo e ripetitivo che si concentra maggiormente sulle ingiustizie subite in passato, ed è causa di sofferenza emotiva. La ruminazione è costituita da pensieri ricorrenti sulla depressione e sulle circostanze che l’hanno prodotta. Di solito ha relazione con i propri fallimenti ed è rivolta ad eventi futuri. Pur essendo pessime abitudini, cui il tratto comune è un’iperattivazione delle facoltà cognitive, entrambe, si possono controllare azionando regolarmente buone abitudini e sforzandosi di vivere al presente. Qualora si verificassero seri danni emotivi sarebbe il caso di consultare un professionista di igiene mentale.

Leggi Tutto Nessun Commento

Chi vede percepisce, chi guarda cura

Vedere e guardare sono due verbi che non hanno lo stesso significato. Vedere è legato alla percezione del mondo esterno attraverso l’uso della vista, mentre guardare si riferisce all’atto di rivolgere lo sguardo verso qualcosa o badare a qualcuno con attenzione o benevolenza.

Ci sono cose che non si possono vedere a occhio nudo, eppure esistono, come le particelle di polvere che fluttuano nell’aria o come la luce che appare bianca o incolore, mentre se la guardiamo attraverso una goccia d’acqua si possono vedere gli splendenti colori dell’arcobaleno. La maggior parte degli uomini vedono la realtà così come appare, oltre non riescono ad andare. Ad esempio, quando si vede un senzatetto per strada, alla gente può essere una cosa sgradevole da vedere. Alcuni vedono le persone così come appaiono, mentre altri hanno il dono di guardare oltre le apparenze.

Leggi Tutto Nessun Commento

Inattiva negativa

Pillole dall’indice 2001-2015

Nelle Isole Marshall una missionaria, non ottenendo risultati con un’inattiva negativa con la quale studiava la Bibbia, chiese alla donna: “Come ti senti quando qualcuno ti dice che ti ama?” Perplessa, lei rispose: “Non me l’ha mai detto nessuno”. La missionaria la abbracciò e disse: “Io ti amo. E Geova ti ama ancora di più”. La sorella inattiva si mise a piangere e da allora il suo atteggiamento verso Geova è cambiato. E’ ritornata di nuovo nella congregazione, ha iniziato molti studi e di tanto in tanto fa la pioniera ausiliaria. (yb03 p. 44)

Leggi Tutto Nessun Commento

“La spinta che aspettavo”

Pillole dall’indice 2001-2015

“Dopo 25 anni di matrimonio, io e mio marito divorziammo. I nostri figli lasciarono la verità. Io cominciai a soffrire di gravi problemi di salute. Poi sprofondai nella depressione. Mi sentivo come se mi fosse crollato il mondo addosso e mi sembrava di non riuscire più a fare nulla. Smisi di andare alle adunanze e diventai inattiva. Continuavo a pregare Geova, chiedendogli di aiutarmi. Poi mia nuora mi parlò di un’assemblea che si teneva nella mia città. Decisi di assistere a un giorno di quell’assemblea. Che magnifica sensazione provai stando di nuovo in mezzo al popolo di Geova!

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA