ANZIANI ESAURITI

Quali fattori influiscono negativamente sulle attività pastorali, fino a far esaurire un anziano di congregazione?

L’esaurimento pastorale è quella condizione in cui le forze sembrano scomparse, dove anche un altro compito in più manda in crisi per paura di non farcela. In tutta onestà, bisogna ammettere che la vita teocratica degli anziani è stressante. Non è facile adempiere coscienziosamente le troppe responsabilità teocratiche. Molti di questi cari fratelli meritano la nostra stima per l’amore che hanno nella cura pastorale della congregazione. Si “spendono” per Geova e i fratelli. Inoltre, sono i più esposti alla stanchezza, a volte fino allo sfinimento. Che differenza tra loro e gli anziani “nulla facenti”!

Quali situazioni possono mandare in tilt un anziano? Ne elenchiamo alcune:

Leggi Tutto Nessun Commento

Teologia, che brutta parola!

Capire con intelligenza la congregazione

 Più o meno, i nostri articoli sono preparati per quelli che hanno confidenza con i testimoni di Geova e la loro organizzazione. Ma anche chi non crede o appartiene a un’altra religione può trovare spunti interessanti tratti dalla Bibbia o dalla vita in generale. In genere, i nostri articoli sono apprezzati sia per il taglio che per la profondità dei contenuti. Per i tdG la parola teologia sa tanto di chiesa cattolica e non viene quasi mai usata. In realtà, teologia deriva da due parole: theos (Dio) e logos (parola). E’ la scienza che studia Dio. E’ la ricerca da parte dell’uomo delle cose che riguardano Dio e più genericamente la religione. Tutti i cristiani che studiano la Bibbia dovrebbero essere teologi nel senso letterale del termine, perché tutti ricercano Dio, in quanto credenti. Perciò chi studia Dio (teologo), si occupa del fenomeno religioso che è un fenomeno storico come tanti altri.

Leggi Tutto Nessun Commento

Sei un anziano capace?

Esistono anziani capaci e anziani incapaci. Tu cosa sei?

Un buon anziano sa dove vuole arrivare ed è in grado di guidare i fratelli verso gli stessi obiettivi spirituali esposti chiaramente nella Bibbia. Egli è autentico, umile, collaborativo, disponibile e creativo. Si pone e pone domande, perché lui vuole imparare. E’ vero che certi doni naturali possono arricchire le qualità spirituali, ma i requisiti scritturali sono alla portata di molti, perché si è anziani spirituali veri solo se si soddisfano le virtù spirituali e si confida nello spirito di Dio per riuscirci. Le congregazioni sono guidate da Gesù, ma per poter esercitare sulla terra la sua autorità si serve di uomini fidati. Le persone sentono la necessità che qualcuno li guidi e li faccia sentire al sicuro. E’ questa la loro visione del mondo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Immunizzarsi o andarsene?

Quanto influisce su ogni cristiano il contesto spirituale in cui vive la sua fede?

Il cristiano non è cieco riguardo all’ambiente che lo circonda. Egli guarda con attenzione la realtà in cui vive, in tutti i suoi aspetti multiformi. Non fugge, bensì è in grado di affrontare responsabilmente ogni situazione, agendo anche in collaborazione con altri cristiani disposti e capaci di intraprendere un’opera di risanamento e di aiuto. Tra fratelli spirituali ragionevoli non dovrebbero esserci problemi. Il proverbio omnia munda mundis, “tutto è puro per i puri” (Tito 1:15), semplifica i problemi che possono sorgere in ambito teocratico. Essere cristiani non ci immunizza contro il peccato, portiamo ancora con noi le scorie contaminate di Adamo. Il male si annida in qualsiasi ambiente anche quello più nascosto della nostra personalità interiore. Per questo bisogna procedere in modo critico sia verso di noi, sia verso il mondo esterno, incluso quello teocratico.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA