Il ravvedimento è necessario anche ai proclamatori “attivi”

Il ravvedimento è necessario anche al popolo di Dio. Sì, anche per coloro che hanno conosciuto le benedizioni di Geova. Anche loro sbagliano continuamente a causa dell’imperfezione.

“Fatemi capire lo sbaglio che ho commesso”.Giobbe 6:24

Giobbe non capiva i presunti sbagli che gli venivano attribuiti dai suoi amici. Chiede che lo aiutino a capire dove ha sbagliato in modo da potersi ravvedere. Il ravvedimento continuerà fin quando non saremo liberati dal peccato adamico.

Leggi Tutto 1 Commento

Ghosting: il fratello che scompare

Non è raro che un fratello scompaia all’improvviso dalla congregazione senza aver dato segnali di disagio in precedenza.

Smette di rispondere alle chiamate del telefonino, ai messaggi lasciati in segreteria telefonica, a quelli di WhatsApp e alle e-mail. Inoltre, non si fa trovare in casa e cambia i percorsi abituali. Cura ogni particolare cercando di cancellare ogni traccia di sé. E lo fa con tanta abilità da sembrare di essersi smaterializzato. Sceglie di porre fine alla sua storia di tdG tagliando ogni contatto e ignorando i tentativi di rintracciamento. Evita così di dare spiegazioni a una scelta che sconcerta la congregazione. Il suo unico e definitivo messaggio è il silenzio. Pensa che agendo in questo modo evita scenate con gli anziani, momenti di tensione e atteggiamenti sgradevoli.

Leggi Tutto 3 Commenti

Guarda la riva e non il mare

La vita è fatta di soddisfazioni e insoddisfazioni, piaceri e dispiaceri, contentezze e amarezze, felicità e tristezze, successi e fallimenti. Concentrarsi troppo sul mare dei nostri fallimenti può farci perdere di vista la riva, quel lembo di terra dove il mare dei nostri dispiaceri finisce.

Pietro e altri pescatori pescavano per vivere. Dopo una faticosa notte di pesca tornare a reti vuote era umiliante e deprimente, non solo per la fatica e per il tempo sprecato, ma anche perché la pesca era la loro attività principale e quindi il sostentamento per essi e le loro famiglie. All’alba, improvvisamente, appare loro Gesù che, accortosi della pesca infruttuosa, disse di ritornare a pescare e gettare la rete in un determinato modo. In effetti, “gettarono la rete, ma non la potevano più trarre a causa della moltitudine di pesci”. Giovanni 21:1-14

Leggi Tutto 1 Commento

Senza ravvedimento è impossibile tornare a Dio

Caro fratello, hai studiato la Bibbia per tanto tempo, perciò sai cosa ti aspetta in futuro. Fumi neri e tetri salgono di continuo al cielo. Presto tuoni minacciosi cominceranno a far sentire il loro fragore, mentre lampi e bagliori squarceranno i cieli di tenebre.

 Paolo, prima di convertirsi, era così infiammato dal falso zelo della tradizione da incenerire tutti i cristiani che incrociavano la sua strada, finché una luce dal cielo, più splendente del sole, non lo accecò. Prima pensava di vedere la luce, ma ora la vera luce lo rende cieco e nella cecità i suoi occhi ora vedono ciò che prima non vedevano. Paolo lavorò sodo per rimediare a tutto il male che aveva commesso.

Leggi Tutto 1 Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA