Il Testimone “inattivo”? Poco raccomandabile!

Per il Corpo Direttivo è un “caro compagno di fede” simile a “uomini e donne fedeli del passato… oberati da problemi e preoccupazioni… profondamente feriti da componenti della loro famiglia  o da compagni di fede. E diversi tormentati da sensi di colpa dovuti ai loro stessi errori… persone che non hanno lasciato del tutto Geova”. (Lettera del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova)

In realtà, la maggioranza dei testimoni di Geova considera gli “inattivi” (cristiani che non si associano con le attività dei tdG e che non consegnano più il rapporto mensile della predicazione personale) persone deboli e poco raccomandabili, in alcuni casi, persino da evitare. “Geova non dimentica mai i suoi servitori che si allontanano dall’ovile” si legge nella lettera del CD “anzi prende l’iniziativa per avvicinarsi a loro, spesso attraverso i compagni di fede”.

Leggi Tutto Nessun Commento

GLI SCARICABARILE

Fare a scaricabarile, è un modo di dire riferito a due o più persone che cercano di esimersi dai propri doveri o responsabilità, riversandoli l’una sull’altra.

Quella di dare la colpa agli altri è un’abitudine pessima e contagiosa. In base a una indagine è emerso che vedere qualcuno incolpare pubblicamente un altro, sollevandosi così da qualsiasi responsabilità, porta gli osservatori a mettersi sulla difensiva e ad assumere questo comportamento come prassi comune. Ad esempio, se qualcuno accusa uno o più Testimoni di Geova, tutti i tdG, sentendosi in pericolo, si mettono sulla difensiva per proteggere la loro immagine e la loro reputazione. Si tratta di un fenomeno assai diffuso nella società odierna e riguarda qualsiasi campo e attività. Il problema diventa un serio pericolo quando all’interno di una qualsiasi organizzazione diventa una pratica comune dare la colpa agli altri. I soggetti meno coinvolti non vogliono correre rischi perché la colpa in sé crea paura. Perciò la tipica reazione è quella di scaricare la colpa sugli altri.

Leggi Tutto Nessun Commento

L’anziano autorevole

Nelle congregazioni i cristiani di successo sono quelli che riescono ad avere una comunicazione immediata, diretta ed efficace, ma sopra ogni altra cosa hanno l’abilità di riuscire a individuare chiaramente la personalità dei fratelli.

Nell’articolo precedente avevamo parlato del fratello tranquillo. Oggi esamineremo la personalità più discussa, più forte e dominante, quella del sorvegliante, i cui requisiti sono descritti in  1 Timoteo 3:2-7:

Leggi Tutto Nessun Commento

Perché alcuni nominati diventano antisociali?

La nomina quali responsabili della congregazione dovrebbe migliorare i fratelli. Succede che invece di progredire alcuni regrediscono. Cominciano ad avere disturbi della personalità che incidono in maniera negativa anche su altri.

Sono numerose le testimonianze dirette di membri attivi, inattivi ed ex associati che hanno subito abusi spirituali da parte di coloro che hanno responsabilità nelle congregazioni. Questi resoconti descrivono episodi di maltrattamenti, intimidazioni psicologiche e abusi di potere. Alcuni di questi nominati sono facilmente individuabili dal modo come estremizzano le regole di purezza; altri invece si dimostrano più subdoli e complicati, palesando la loro natura narcisistica dopo anni di attività.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA