Un lettore ci scrive

email-logoA proposito di assenti…

In questa calda estate ha tenuto banco, suscitando anche reazioni scomposte, l’interrogazione di un membro del Corpo Direttivo davanti a una Commissione australiana, incaricata di indagare sugli abusi sessuali ai minori. Si discutono nei blog i compiti, le responsabilità, il ruolo e la qualità della gestione mondiale dei TdG. Una religione in fase “riformatrice”, ma ancora lontana dai temi che scottano: trattamenti giudiziari interni, investimenti immobiliari con relative ingenti spese, i vari processi giudiziari in atto sugli abusi ai minori e le grosse somme di risarcimento alle vittime da pagare e soprattutto il ruolo che ha il CD al riguardo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Gli anziani, una presenza assenza

nosignalQuella del pastore è un’assenza inaccettabile.

Siamo un gregge senza pastore, una religione di orfani senza «padri». Abbiamo smarrito il senso pastorale e, con esso, la capacità di saper condurre le pecore di Dio come il Pastore Eccellente ci ha insegnato. Il pastore testimone di Geova è oggi emotivamente e spiritualmente assente, confinato in una grigia terra di nessuno, cieco e insensibile ai bisogni della congregazione, alieno in un luogo, dove non può più guardare, comunicare con le pecore, né loro con lui. Quest’assenza è inaccettabile. La figura dell’anziano è, infatti, costitutiva della congregazione, delle sue attività e del suo sviluppo spirituale. Senza una significativa presenza pastorale la congregazione tende a indebolirsi, a perdere alla stessa esistenza.

Leggi Tutto Nessun Commento

Curare o guarire?

Guarire è necessario. Curare lo è anche quando non sembra necessario.

Nel caso di una malattia, molti studiosi si chiedono se sia il farmaco a guarire o la volontà della persona supportata dalla cura. Sono molti quelli cui viene prestata la cura, ma fra questi, non tutti vogliono guarire. In ambito medico, sono famose le parole di Ippocrate, riportate sopra. La guarigione, spesso, è legata più che alla cura alla volontà di rinunciare a tutto ciò che provoca la malattia. Molte guarigioni, al tempo di Gesù, dipendevano anche dalla fede in lui quale Figlio di Dio. Tuttavia ci furono casi in cui per guarire non fu necessaria tale fede, ma il desiderio dell’afflitto a voler guarire. Infatti, a un uomo che si trovava nella piscina di Betzata, e che non lo riconobbe come Cristo, Gesù gli chiese: “Vuoi essere sanato?” (Giovanni 5:5-9).

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA