Rettifica su Prince

prince

Sul Fatto Quotidiano da parte della Congregazione Centrale Italiana

Pubblichiamo questa rettifica perché ci interessa la menzione fatta dalla Congregazione Centrale sulla “facoltà di autodeterminarsi”. Essa dovrebbe valere in ogni campo e non solo in quello sanitario.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il potere degli ignoranti e il piacere di essere sottoposti

Sheep_NewscasterMLa maggior parte di coloro che non sono in grado di imparare sono messi a insegnare.

Il bello o il tragico – scegliete voi – è che l’ignorante non si rende conto di quanto è grande e nociva la sua ignoranza. Lui dice sempre di sapere qualcosa su tutto, l’unica cosa che non sa dire è: “Non lo so”. Quando un cristiano intelligente si trova di fronte a un cristiano ignorante, gli deve dimostrare di essere intelligente. L’ignorante non deve dimostrarlo, basta sentirlo parlare, anche solo una volta.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il discepolo scontento

scansione0001-624x384

E’ necessario essere attivi, inattivi, ex, appartenere a una qualsiasi religione o non appartenere a nessuna di esse, per essere contenti?

Questa storia non si sa fino a che punto sia reale. Ogni volta che si racconta, è arricchita o spogliata di particolari. Potrebbe essere la storia di tanti e di pochi. L’unica cosa certa è la sua morale. E’ la storia di un giovane, che insoddisfatto della sua vita, si separa da suo padre e dagli affetti più cari. La sua anima è vuota. Per scoprire qual è il suo Sé interiore, decide di vivere con gli asceti. Accetta di diventare discepolo di uomini colmi di abnegazione e ostili ai desideri della vita. Dopo aver soppresso i suoi sensi e i ricordi del passato, scopre che nessun tentativo è valso per fargli conoscere il Sé. Amareggiato e deluso perde ogni speranza. Il discepolo scontento, ha imparato che non si può imparare nulla.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il servizio

servizio

Senza amore il servizio a Dio è “metallo che rimbomba”.

“Quante ore di servizio hai fatto questo mese?” “Oggi com’è andato il servizio?” “Domani esco in servizio con il sorvegliante”. Queste espressioni sono tipiche del linguaggio dei testimoni di Geova e la parola servizio si riferisce in particolare all’opera di predicazione. Nell’immaginario collettivo dei testimoni di Geova “il servizio” è l’equivalente del servire Dio. Chi non predica non sta servendo Dio e di conseguenza è un inattivo, un disassociato o una persona del mondo.

In realtà ci sono tanti modi per servire Dio. Oltre a far conoscere la Bibbia, Gesù insegnò un altro modo: sentirsi responsabili del prossimo con particolare attenzione ai bisognosi. In questo caso, le parabole più note di Gesù sono quelle che riguardano l’aiuto e l’assistenza al prossimo e alle pecore di Geova. Pur essendoci diversi servizi e competenze, la responsabilità è solo una: seguire Cristo.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA