Il servizio

servizio

Senza amore il servizio a Dio è “metallo che rimbomba”.

“Quante ore di servizio hai fatto questo mese?” “Oggi com’è andato il servizio?” “Domani esco in servizio con il sorvegliante”. Queste espressioni sono tipiche del linguaggio dei testimoni di Geova e la parola servizio si riferisce in particolare all’opera di predicazione. Nell’immaginario collettivo dei testimoni di Geova “il servizio” è l’equivalente del servire Dio. Chi non predica non sta servendo Dio e di conseguenza è un inattivo, un disassociato o una persona del mondo.

In realtà ci sono tanti modi per servire Dio. Oltre a far conoscere la Bibbia, Gesù insegnò un altro modo: sentirsi responsabili del prossimo con particolare attenzione ai bisognosi. In questo caso, le parabole più note di Gesù sono quelle che riguardano l’aiuto e l’assistenza al prossimo e alle pecore di Geova. Pur essendoci diversi servizi e competenze, la responsabilità è solo una: seguire Cristo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Leader di Dio o capi delle congregazioni?

aiutoTutti i leader sono capi, ma non tutti i capi sono leader.

Essere anziani non significa diventare automaticamente un leader. Molte congregazioni hanno un capo, mentre sono poche quelle che hanno un leader. Quella della leadership nelle congregazioni è una matassa aggrovigliata difficile da dipanare.

Quali sono le capacità spirituali per gestire la complessa realtà teocratica dell’Organizzazione? Qual è il modus operandi nelle congregazioni da parte di coloro che si sentono capi e che ha visto nel corso degli ultimi anni un’accelerazione sempre più conflittuale tra loro e molti proclamatori, con un incredibile aumento di testimoni attivi scoraggiati e di inattivi ed ex testimoni che hanno abbandonato l’Organizzazione in maniera definitiva?

Leggi Tutto Nessun Commento

Credere senza appartenere e appartenere senza credere

tdgcongresso

«Molti appartengono a una religione senza credere mentre molti altri credono senza appartenere»

I paradossi della religione.

Nelle religioni esiste uno scenario complesso e a volte contraddittorio di come molti vivono la propria vita religiosa. Religione e religiosità sono due aspetti distinti fra loro, non due realtà differenti e contrapposte, ma due punti di vista diversi riferiti alla stessa realtà. La religiosità è un rapporto interiore con Dio e privilegia l’esperienza personale, la conoscenza, la pratica e l’appartenenza.

Leggi Tutto Nessun Commento

Sforzi deludenti e anziani disubbidienti

invitocomminglese

I primi a non ubbidire alle disposizioni del Corpo Direttivo sono gli anziani.

L’immagine di sotto è riportata nel Ks, il cosiddetto libro degli anziani. Trasmette l’idea di un anziano che si interessa dei fratelli della congregazione. In primo piano si nota una famiglia i cui occhi fissano lo sguardo dell’anziano. Tutte e tre sembrano pendere dalle sue parole. L’atmosfera è serena e i visi di tutti sono gioiosi. Ognuno è impegnato a incoraggiare l’altro. Insomma si respira aria da paradiso. Anche i colori sono leggeri e rassicuranti. Quando nelle congregazioni l’opera pastorale degli anziani è amorevole e attiva si respira questo spirito. Una realtà che corrisponde al vero per alcuni, una balla per altri.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA