Ritorna a Geova

article1559

Come il Corpo Direttivo ha preparato questo opuscolo per aiutare gli inattivi a ritornare.

Il nuovo opuscolo Ritorna a Geova, rivolto agli inattivi è stato preparato dal Corpo Direttivo, dopo aver ascoltato diversi fratelli che si sono allontanati. Sono state esaminate attentamente le varie circostanze e riflettuto sulle loro parole (Proverbi 18:13). Poi, il Corpo Direttivo si è rivolto alle Scritture e in preghiera ha analizzato alcuni episodi in cui Geova ha aiutato i suoi servitori ad affrontare circostanze simili. Infine ha unito quegli episodi alle testimonianze di alcuni fratelli, e così è nato questo opuscolo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Vittima o vittimismo?

vittimismo2I condizionamenti negativi che continuano a plasmare il nostro carattere possiamo mutarli in pensieri positivi e farne il nostro punto di forza.

Il vittimista è chi ha l’inclinazione a considerarsi perseguitato e osteggiato da persone e circostanze e a lamentarsene in continuazione (ma a volte a compiacersene). In diritto la vittima del reato è la persona offesa. Si riferisce anche a chi soccombe all’altrui inganno, subendone una sopraffazione. Può riferirsi anche a chi si danneggia da sé (vittima di se stesso).

Leggi Tutto Nessun Commento

Fasci o sfasci?

fasciatura

In alcune In alcune congregazioni ci sono gli anziani del cerotto e anziani come lo scienziato pazzo.

In medicina la fascia o benda è una striscia di garza per fasciare le ferite. Secondo un dizionario biblico, la parola ebraica tradotta “fasciare” è spesso usata a proposito del bendare, e quindi al curare e sanare chi è ferito. Sfasciare vuol dire togliere la fascia oppure scompaginare, ridurre in pezzi, distruggere. Lo scopo della fasciatura è quello di favorirne la guarigione. Il tempo è solo parte della cura, intanto fa male. Forse sanguina ancora e se non si cura, può fare infezione e peggiorare la situazione.

Leggi Tutto Nessun Commento

Leggendo la cronaca di Luca…

luca

Luca ci ha lasciato nelle sue cronache, la figura di uno straordinario Gesù: un uomo per la gente e in mezzo alla gente. Parlava con chiunque e ovunque. Lui comunicava per mezzo delle sue qualità. Non aveva bisogno di altro per essere penetrante.

Luca e Paolo, compagni di viaggio, il cronista medico e il dotto versato nella Legge. Paolo era così “dentro” le Scritture che per comprenderle, Gesù lo ha dovuto “folgorare”. La Bibbia lo descrive come un uomo umile, nonostante la cittadinanza romana, la famiglia benestante, l’educazione ricevuta dallo stimato Gamaliele. Un esempio da imitare: adattabile con chiunque, sincero quando parla, non cerca mai di impressionare gli altri. Si rivolge ai suoi ascoltatori con gentilezza e tenerezza.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA