Nulla è come appare

L’inattivo è visto dalla congregazione come una cornice senza quadro. Lui si vede come un quadro senza cornice.

Il quadro senza cornice appare come un uomo nudo. La cornice senza quadro appare come un corpo senza anima. Gli attivi vedono l’inattivo come un corpo morto, privo di opere e di attività. Questo succede perché l’occhio dell’attivo si concentra sullo spazio vuoto situato all’interno della cornice, dove dovrebbe esserci la tela. L’inattivo invece non dimentica le opere del passato che vivono ancora in lui. Ha tolto la cornice che gli stava addosso, ma non ha buttato via il quadro della sua vita. In lui, è venuta meno la funzione marginale, cioè i margini, le parti

Leggi Tutto Nessun Commento

Dio si guarda ancora allo specchio

ScattodiTomihisaKoujinationalgeographic

L’uomo è stato creato come immagine di Dio e senza il suo Creatore è nulla.

Dio ha creato l’uomo a sua immagine e gli uomini per secoli si sono affaticati a perfezionare o a rovinare questa immagine. In un modo o nell’altro, gli uomini hanno provato a riprodurre copie migliori o peggiori di questa immagine originale di Dio. Imitare Dio è sempre stata una caratteristica prima della religione ebraica e poi del cristianesimo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il divin dolce zufolio del flauto

sufisuonailflauto

Il flauto fatto dalla canna soffre la separazione dal canneto. Allo stesso modo l’uomo soffre  l’allontanamento da Dio.

Ascolta il flauto di canna, com’esso narra la sua storia, com’esso triste lamenta la separazione. Da quando mi strapparono al canneto ho fatto piangere uomini e donne al mio dolce suono. Un cuore io voglio, un cuore lacerato dal distacco dell’Amico, che possa spiegargli la passione del desiderio dell’Amore, che chiunque rimanga lontano dall’Origine sua, sempre ricerca il tempo in cui vi era unito…

Leggi Tutto Nessun Commento

Malati di giuridismo

LazatteradellaMedusa

La zattera della Medusa, Théodore Géricault, Museo del Louvre, Parigi

Dal diario di un inattivo. Maggio 2013.

Altro grave problema nelle congregazioni è l’autoritarismo. Non metto in dubbio che la Congregazione mondiale debba essere investita di autorità; quando questa, però, si trasforma in autoritarismo, secondo me, la congregazione si nega e si corrompe, perché diventa chiusura e fine a se stessa. Allora lo Spirito suscita i “ribelli obbedienti” che agitano le acque, disturbano, scandalizzano anche, ma inducono alla purificazione e all’autenticità della Parola di Dio. Sono questi “temerari dello Spirito” a fare la congregazione, a esporsi senza timore, nel tentativo di scoprire nuove forme, nuove vie.  Sono proprio loro a comprendere che, la disciplina esercitata da anziani e sorveglianti, spesso, è a discapito della legge dell’amore, sacrificata sull’altare di un giustizialismo integralista a vantaggio dell’ordine costituito e della gestione di beni più materiali che spirituali.  

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA