Giù la maschera!

maschera1

Se tieni la maschera per troppo tempo, diventerà la tua faccia.

Una qualsiasi maschera si tiene sempre nel proprio armadio spirituale. A volte, la si usa per nascondere le imperfezioni, altre volte i peccati. Non sempre la faccia si copre per nascondere gli errori. Ci sono situazioni, provvisorie e non gravi, che possono giustificare timori e ansietà. Se invece, la maschera è un trucco per nascondere ciò che si è realmente o perché si ha timore di affrontare apertamente il problema, allora si tratta di ipocrisia, di incrostazione deformante che sfigura irrimediabilmente il vero volto.

Leggi Tutto Nessun Commento

Un presbitero presbite

politticocamerinodicrivelliNessun difetto visivo deve impedire la chiarezza della verità.

Presbite è chi ha difficoltà a vedere distintamente da vicino. E’ tipico della vecchiaia. Presbitero è un titolo riferito a un anziano che governava la comunità cristiana del 1° secolo.

Si applica anche ai responsabili odierni delle congregazioni cristiane. Non si riferisce a una posizione stabile ma a una condizione in crescita. In senso figurato presbite è chi non è capace di percepire e comprendere eventi vicini, o ha scarsa memoria di fatti recenti. Il presbite ha bisogno degli occhiali per correggere i difetti della vista.

Leggi Tutto Nessun Commento

Scavare per scovare

trigramma milano

Le scoperte archeologiche hanno permesso di capire meglio la vita e gli avvenimenti del passato.

Il compito principale dell’archeologo non è solo quello di scoprire tesori nascosti, deve anche ricostruire, il più fedelmente possibile, il tessuto sociale e culturale di una civiltà ormai scomparsa e di cui, spesso, non sono rimaste altro che tracce nella letteratura.

Oggi, lo scavo archeologico è condotto da figure con competenze professionali. Gli attrezzi usati per scavare sono più adatti rispetto al passato. Il modo di rimuovere il terreno è fatto in maniera più sistematica, a strati, scavando in ordine inverso da come si è accumulato negli anni: dal più recente al più antico.

Leggi Tutto Nessun Commento

Ci vuole arte per capire l’inattivo

campo di grano con mietitore, van gogh

 Un critico d’arte sa cogliere le varie sfumature ed è in grado di valutare  l’opera dopo un serio approfondimento. Non esprime un parere senza sapere, altrimenti pregiudica la sua reputazione di critico d’arte.

Immaginiamo un quadro di Van Gogh, per esempio Campo di grano con mietitore. Se analizziamo i colori usati, le sue pennellate e il contesto in cui  Van Gogh dipinge il quadro, riusciamo ad avere un insieme particolareggiato che ci aiuta a comprendere meglio il senso  della sua opera. Dalla finestra della sua camera dove era ricoverato, Van Gogh dipinge un campo di grano circondato da mura con i monti sullo sfondo. Il grano è riprodotto per mezzo di pennellate lunghe e ondulate, formando delle spirali, mentre il mietitore è ritratto come un ossesso che lotta sotto il sole cocente. Deve finire il suo lavoro al più presto.

Leggi Tutto

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA