Nei momenti bui l’autostima ci rende forti

autostima

Il cristiano che ha una buona opinione di Dio ha una buona opinione di sé.

Chi ha stima di se stesso ha fiducia nelle sue capacità e ha una buona considerazione del prossimo. Il tdG è consapevole che la stima di se stesso è basata sul valore che Dio gli attribuisce e non su quello che pensano gli altri. Geova ci valuta sulla base della sua personalità e non del nostro carattere. (Salmo 8:3-5; 113:7,8) Inoltre, una valutazione onesta della nostra identità deve basarsi anche in Cristo e nella misura di fede che abbiamo ricevuto. (Rom. 12:3)

Noi tdG siamo costantemente nei pensieri del nostro Dio, siamo preziosi ai suoi occhi. (Lc 12,6,7) Indimenticabile quell’esempio del quadro di inestimabile valore che è stato sfregiato e che nessun estimatore d’arte è così folle da gettarlo via. Anzi, farebbe di tutto per restaurarlo e riportarlo nelle condizioni originali. La nostra imperfezione, per quanto possa averci sfigurato, non è un problema per Geova.

Leggi Tutto Nessun Commento

Non siamo attivi né inattivi. Siamo atomi di Dio

atomo

L’uomo è l’unico essere vivente insoddisfatto di se stesso. Prova il desiderio della perfezione e della vita eterna e per questo non ha mai accettato la sua natura imperfetta e mortale. Questa condizione l’ha sempre subita.

L’uomo ha intelligenza e immaginazione e quando pensa al tempo indefinito, crede che la brevità della vita sia uno «uno scherzo della natura». L’uomo ha un cervello straordinario non completamente sviluppato che potrebbe imparare una quantità infinita di informazioni. E’ l’unico organo che con la vecchiaia non deteriora, anzi, murato dentro la scatola cranica, assiste impotente al disfacimento totale del suo corpo biologico.

Leggi Tutto Nessun Commento

Cerco Dio nel mio mondo, ma è lui a cercarmi nel suo universo

cercare dio nell'universo

Un inattivo ci scrive.

Quando alzo gli occhi e vedo l’universo meravigliosamente disposto e regolato da certe leggi senza minimamente comprenderle, non posso che constatare l’esistenza di una forza che lo muove, uno spirito immensamente superiore, di fronte al quale mi sento polvere sulla bilancia dell’eternità. Non posso che rimanere meravigliato di grande meraviglia di questo Spirito che rivela le sue qualità nei minimi dettagli, senza che io, intelligenza fragile, possa comprendere una benché infinitesima parte di questo sconosciuto, immenso e maestoso spazio cosmico.

Leggi Tutto Nessun Commento

Fuggire da sé e dagli altri è una scelta giusta?

andarsene

E chi può dirlo.

L’appartenenza ai tdG può essere vissuta in maniera felice o in modo pesante. Ogni organizzazione esige dai suoi membri la realizzazione di aspettative e obiettivi da raggiungere. Il problema sorge quando un proclamatore non si sente più all’altezza o non condivide certe direttive e insegnamenti. Subentra allora la tentazione di allentare la presa o di fuggire momentaneamente dalle attività consuete.

Alcuni si assentano diventando inattivi irraggiungibili, altri non lasciano tracce di sé, cercano di vivere il più lontano possibile da chi potrebbe riconoscerli. Non tutti gli inattivi fuggono per sottrarsi ai fratelli in fede.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA