Il quadro storto

quadrostorto-

Perché quando vediamo un quadro storto proviamo l’impulso di rimetterlo a posto?

La prospettiva non rappresenta la realtà in modo obiettivo, spesso è frutto di interpretazioni diverse della percezione dello spazio. La prospettiva rappresenta la realtà come è pensata dalla mente. Anche quando guardiamo un quadro. Da qualsiasi angolazione. Il quadro è sempre lo stesso ma è la percezione ad essere diversa. Eppure quando vediamo un quadro storto proviamo l’impulso di rimetterlo a posto. Perché? Perché abbiamo in noi il concetto di baricentro. Si tratta di un punto in cui è concentrato tutto il peso in modo da rendere l’equilibrio stabile.

Leggi Tutto Nessun Commento

Perdere l’anima

manoemano

Quando l’inattivo perde l’anima diventa un estraneo con gli altri e con se stesso.

Ogni attività è morta per lui e lui è morto per ogni attività. Ogni legame si scioglie. Non ha più un nome. Non è mai stato battezzato. Non è mai stato un proclamatore. Ogni senso di appartenenza e di comunione con Dio non esiste più. Gli manca la forza per pregare e per adorare. Le sue parole non possono raggiungere il cielo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Tirati su!

tiratisu

Se hai perso l’entusiasmo di vivere e ti sembra che la depressione bussi alla tua porta, non dagliela vinta! Lascia alle spalle ansia e tristezza attraverso nuovi propositi, stimoli e speranza.

Fuori splende il sole e la natura intorno ostenta i colori più vivi. Una sensazione piatta e grigia di inutilità domina dentro di te. Avvolge tutto e tutti. Svegliarsi e alzarsi dal letto ti costa uno sforzo sovrumano. L’indifferenza per qualsiasi idea è sempre in agguato, pronta a distruggere qualsiasi azione si presenti alla mente. Provi un senso di impotenza e una rabbia che distrugge il tuo mondo interiore e i suoi desideri.

Leggi Tutto Nessun Commento

Occhi inattivi guardano Geova

occhi che piangono

La verità talvolta ha il sapore dolce e il retrogusto amaro. Quando è dolce perdona, quando è amara guarisce.

Ci sono fatti che rimangono nascosti per lunghi anni e che possono causare un forte malessere interiore. E’ una sensazione assurda che genera forti emozioni di vuoto. Si pensa che mai ne parleremmo con qualcuno; che rimarrà il nostro segreto per sempre; che mai nessuno sfiorerà le nostre debolezze. Poi, piano piano, raccontare la propria storia diventa una necessità. All’inizio si continua per abitudine a fare le stesse cose. Presto, ti accorgi di essere in trappola. Puoi scegliere se ripetere ogni gesto di sempre o iniziare a fare cose nuove e sentire comunque la sua mancanza in modi diversi.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA