Asini caricati di pesanti fardelli

«Legano gravi carichi e li mettono sulle spalle degli uomini, ma essi stessi non li vogliono muovere col dito». – Matteo 23:4.

Al tempo di Gesù l’asino era impiegato come bestia da soma (la soma è il carico che si poggia sulla groppa di una bestia da trasporto). La legge di Dio prescriveva di riservare un trattamento umano agli animali domestici, incluso l’asino. L’asino caduto sotto il carico, doveva essere alleggerito, “sciolto il carico” (Esodo 23:5). Inoltre: “Non devi vedere l’asino del tuo fratello o il suo toro cadere sulla strada e deliberatamente ritrarti da essi. Devi senz’altro aiutarlo a rialzarli”. (Deuteronomio 22:4). Le parole riportate in Matteo 23:4, che Gesù applica agli scribi e ai farisei, indicano che il popolo, paragonato a un asino da soma, veniva caricato di pesanti fardelli fino a scomparire, cioè si vedevano più i carichi addosso all’asino che l’asino in sé.

Leggi Tutto Nessun Commento

Mostrate considerazione ai timidi e agli insicuri

Come curare in congregazione la timidezza e il timore

 Nell’articolo In fuga dalla congregazione ci siamo occupati delle preoccupazioni che possono condizionare la fede di alcuni proclamatori fino farli diventare inattivi. Gli anziani hanno la responsabilità di capire questi fratelli e di trovare rimedi efficaci contro queste paure. La maggioranza di questi proclamatori non chiedono aiuto e se lo fanno è per risolvere più i danni che le cause. Si possono superare tali disagi prima che sia troppo tardi?

Leggi Tutto Nessun Commento

In fuga dalla congregazione

La preoccupazione del giudizio altrui, il timore di una esclusione, l’ansia di non soddisfare pienamente i requisiti spirituali, sentirsi incapace davanti alle proprie responsabilità. Tanti assilli che possono far collassare qualsiasi proclamatore, ma che si possono affrontare e superare.

Sin da bambini si possono provare alcuni dei sintomi descritti sopra. Genitori amorevoli hanno saputo cogliere questi segnali e hanno aiutato i loro figli a superare queste paure. Purtroppo questo segnale  che viene da lontano non tutti sono stati in grado di leggerlo. Molti convivono con uno stato di timidezza e timore. Anche in congregazione, queste emozioni, alcuni le hanno risolte, altri aggravate, altri invece sono fuggiti diventando inattivi.

Leggi Tutto 2 Commenti

RICOMINCIARE?

Non è facile risollevarsi dopo la fine di una storia con i tdG. La paura del cambiamento è un lungo periodo di blocco. Non sempre le cose vanno come vorremmo, ma questo non vuol dire che sia impossibile trovare una soluzione soddisfacente.

Per non rimanere impantanati nel dubbio, forse è il caso di considerare gli ostacoli come un’occasione per valutare quanto coraggio ci si mette nell’affrontare certe situazioni. Dopo una caduta, pur se rovinosa, c’è sempre la salita. Più in basso di così non si può andare. Si può solo risalire. Comunque, prima di ricominciare una nuova vita, chiediti: “Sono così sicuro che sia proprio il caso lasciare tutto e ricominciare daccapo? Ho fatto tutto il possibile per ripianare ogni contrasto? Andare via dai tdG è la soluzione migliore? Ti sei confidato con qualcuno maturo e comprensivo, prima di prendere una decisione così drastica?”.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA