«Che fare se mio padre che è inattivo si comporta male?»

Se il tuo genitore è inattivo e si comporta male, non è detto che tu debba fare altrettanto.

«Mio padre è un cristiano da dieci anni, ma ora è inattivo. Non studia la Bibbia e non frequenta regolarmente le adunanze. Critica di continuo i fratelli cristiani della congregazione. Ha vedute mondane sulle razze e in moltissimi altri campi. Lo considero un pessimo esempio». — Una ragazza adolescente. (Articolo rielaborato e sintetizzato, tratto da Svegliatevi! 22 maggio 1995)

Leggi Tutto Nessun Commento

Alzate la TESTA!

Questo modo di dire significa: scuotersi, farsi valere, agire con la fronte alta nel senso di fronteggiare il problema. In un’occasione Gesù comandò i suoi discepoli: “Alzatevi e levate in alto la testa, perché la vostra liberazione si avvicina” (Luca 21:28).

Tutti hanno una cosa in comune: i problemi si affrontano a testa alta, non si evitano. Perché molti hanno serie difficoltà ad affrontare i problemi che li assillano? È possibile che sia successo qualcosa di traumatico durante l’infanzia che sia stato rimosso e inconsciamente continua a condizionare negativamente la propria vita? Si può far risalire la causa dell’inattività a qualcosa di spiacevole del proprio passato?

Leggi Tutto Nessun Commento

Chi sono i più scontenti per come sono gestite le congregazioni?

Se sono più scontenti i proclamatori attivi, gli inattivi o i dissociati/disassociati non sappiamo rispondere numericamente. 

Per quanto ci riguarda possiamo basarci sulla nostra esperienza, sui commenti che riceviamo, sui racconti che ci pervengono o sui fatti che conosciamo personalmente. I pensieri in tal senso sono complessi e contrastanti. Si tratta di informazioni disomogenee, che hanno in comune due aspetti: più “umanità” nei rapporti interpersonali e meno “tecnica” nell’applicazione di aspetti organizzativi. 

Leggi Tutto Nessun Commento

Quell’attimo che cambia la vita

Oggi è l’ultimo giorno dell’anno e come ogni anno ci si augura che il prossimo che verrà sia migliore. È naturale desiderare di vivere al meglio la propria vita, in modo particolare quando l’infelicità diventa insopportabile e pensiamo di non farcela più.

Ma non è l’intensità del dolore, piuttosto cosa facciamo di esso, a fare la differenza. Il cambiamento deve avvenire in modo naturale, quando smettiamo di zittirlo, di dargli un nome e un’importanza non necessaria.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA