Chi ubbidisce a Dio e non agli uomini difficilmente commetterà un abuso spirituale

Ogni religione asserisce di basarsi sull’autorità di Dio e fa di tutto per ricordarlo ai suoi appartenenti. Diffidate di quelle religioni che continuamente danno enfasi al potere. Se hanno necessità di farlo è perché la loro autorità viene contestata o è fittizia. Inoltre, è quella dove si commettono maggiormente abusi spirituali.

Un pastore religioso che per farsi valere con i fedeli insiste sulla sua autorità ha dei seri problemi. Gli scribi e i farisei erano noti per la rivendicazione della loro autorità. Gesù, invece, offriva alle folle una speranza, non dava comandi. Spesso la credibilità di un consiglio dipende da ciò che un anziano insegna e se la sua vita è un esempio di quanto dice.

Leggi Tutto Nessun Commento

I veri pastori proteggono il gregge dai legalisti

Una delle dispute più accese tra i primi cristiani, che causò non poco dissenso per la sua natura legalista, riguardava una fondamentale prassi di origine giudaica: ai credenti cristiani si doveva imporre di circoncidersi per essere salvati da Dio? (Atti 15:1,2)

La circoncisione era in ambito giudaico la forma principale di religiosità esteriore. Si trattava di un insegnamento contrario a quanto Paolo aveva predicato nella regione della Galazia. (Galati 6:12,13) Paolo nota, che l’abuso dottrinale della circoncisione di certuni aveva creato difficoltà e turbamento ai galati. (Galati 1:7; 5:10) Turbare vuol dire: agitazione, sconvolgere qualcuno, alterandone la serenità o l’equilibrio. I galati erano stati mandati in confusione e stavano per essere spinti al tradimento della fede cristiana. Si erano lasciati sedurre, portati sotto una cattiva influenza. (Galati 3:1) Erano diventati stanchi e frustrati in senso spirituale. Non erano in grado di manifestare gioia ed erano convinti di non avere  la benedizione di Geova.

Leggi Tutto Nessun Commento

EMPATIA, una qualità spesso fraintesa…

… anche in congregazione

 Le relazioni interpersonali tra fratelli e con Dio sono alla base della religione dei testimoni di Geova. “Ama Dio e il tuo prossimo” sono i principali comandi prescritti dalla Bibbia e che ogni tdG dovrebbe seguire con tutto il cuore e la propria mente. Spesso viene fatto a parole più che con i fatti. Dio ci ha creato empatici, cioè capaci di metterci nei panni degli altri. Questa naturale attitudine all’in­contro con l’altro si trasforma molto spesso in un inciampo continuo tra malintesi, blocchi, asimmetrie emotive e disturbi di ogni genere. L’organizzazione dei tdG, dopo la famiglia, dovrebbe essere il luogo ideale per esprimere empatia. A volte, invece, sembra un campo di battaglia, dove c’è la maggiore densità di conflitti, di non detti, di sentimenti taciuti, aspettative disattese, biso­gni mancati. Ed è molto strano per una religione che fa dell’empatia una caratteristica riconoscitiva dell’amore di Cristo, veder prolificare, come tanti batteri, l’invidia, la gelosia, la rabbia, la paura, il disagio, l’amarezza. Emo­zioni che restano silenziose e mai espresse, se non nella solitudine delle proprie case, dopo una giornata di predicazione o di associazione fraterna, tra rumori assordanti di parole ra­ramente ascoltate.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il disimpegno, un espediente per uscire dalle difficoltà

Prima di sciogliere un legame pensa ai motivi per cui hai preso certi impegni

 Il disimpegno non equivale a tirarsi fuori da una situazione. E’ una forma di rinuncia che non ha nulla a che vedere con la sconfitta. Non è neanche assenza di coraggio o di perseveranza. Nel gioco della vita è riferito a ciò che non merita impegno, qualcosa su cui non vale più la pena combattere. E’ un modo per evitare battaglie perse, ma anche per recuperare energie e tempo prezioso. La rinuncia non è un obbligo morale. Saper rinunciare è una qualità, non una forma di eroismo. Rinunciare è sapersi disimpegnare al momento giusto. In congregazione può riguardare certe responsabilità che invece di far gioire rendono la vita stressante, soprattutto quando, a lungo andare, ci siamo accorti che non sono alla nostra portata.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA