Cosa ne pensate degli inattivi che vanno in Sala del Regno solo in occasione della Commemorazione?

Bella domanda! Sarebbe appropriato rivolgerla ai canali ufficiali dei testimoni di Geova. È sempre difficile dare giudizi definitivi sugli inattivi senza commettere errori di valutazione.

Comunque, sono in tanti a essere convinti che assistere una sola volta all’anno, come in occasione della Commemorazione della morte di Gesù non sia sufficiente per sopravvivere ad Armaghedon ed entrare a far parte del Nuovo Mondo.  

Il pensiero comune nel collettivo dei testimoni di Geova è che per essere approvati da Dio bisogna frequentare le adunanze, predicare il Regno e avere una condotta esemplare.

Alcuni inattivi non celebrano la Commemorazione per coerenza con le loro scelte. Altri invece riconoscono l’importanza dell’evento e vi partecipano con la loro presenza. Certuni vanno in Sala per far contenti i loro familiari tdG attivi. Ci sono inattivi che quella sera sono presenti perché hanno piacere di rivedere i loro fratelli. Taluni ritengono la Celebrazione del Pasto Serale l’avvenimento più importante dell’anno e quindi non vogliono mancare.

Dalle esperienze che conosciamo sono parecchi gli inattivi che scelgono questa celebrazione come occasione per tornare a Geova. Per fare un esempio, in una congregazione italiana sono tornati a Geova 5 fratelli inattivi che hanno partecipato alla celebrazione della morte di Cristo.

Alcuni corpi degli anziani si interessano di questi fratelli dopo la celebrazione con visite personali, altri corpi invece se ne dimenticano del tutto. Ai fini di un rientro nella congregazione questo significa poco o tanto, alla fine ciò che conta è il cuore di questi fratelli lontani e il desiderio di riprendere una relazione attiva con Geova.

A detta di alcuni inattivi quella sera i baci e gli abbracci che ricevono in Sala non sono del tutto sinceri. Sembrano più gesti affettivi di circostanza. Altri inattivi dicono che l’accoglienza che hanno ricevuto li ha stimolati a ritornare a Geova.

“Ho sempre avuto l’impressione – dice un inattivo – che saltare la Commemorazione sia come una dissociazione simbolica… Penso che le persone inattive che vi partecipano lo fanno solo per avere un piede dentro nel caso in cui volessero tornare”.

Un altro inattivo scrive: “Non sono andato alla Commemorazione a causa di contrasti con alcuni tdG. Probabilmente non andrò nemmeno quest’anno, perché dovrei farlo? Non voglio dare false speranze che un giorno possa tornare. È inutile stare male per aver illuso i miei familiari”.

“Sono andato una sola volta per compiacere mia moglie – racconta un inattivo –  e i sorrisetti che quella sera ricevetti erano per me erano privi di vero interesse. Qualcuno ha avuto anche da ridire sulla mia barba”.

“Il sincero interesse di fratelli che conoscevo – scrive un ex inattivo – mi ha commosso. Non mi avevano dimenticato e in un certo senso soffrivano la mia lontananza. Dopo alcuni mesi sono ritornato a Geova e ora sono felice di essere di nuovo con questi fratelli e sorelle”.

Alcuni fratelli lontani avevano deciso che quella sera sarebbe stata l’ultima volta che avrebbero frequentato i tdG. Dopo poco tempo sono ritornati a Geova. Diversi inattivi hanno fatto grandi sforzi per essere presenti la sera dell’evento. Sono stati toccati dall’atmosfera pacifica e solenne della cerimonia e dopo aver preso accordi hanno ripreso a frequentare le adunanze.

Perciò è quasi impossibile esprimere un giudizio univoco.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA