Depressi perché slegati da Dio

C’è correlazione fra umore e tumore e la depressione come sintomo del distacco dell’uomo da Dio?

Sono 6 milioni gli italiani con patologie psichiatriche. L’allarme è stato lanciato dalla Società italiana di Psichiatria. Il dato preoccupante che riguarda la depressione è il legame tra umore e tumore. Alessandra Lancellotti, psicoterapeuta, evidenzia “lo slegamento dell’uomo moderno da Dio, dall’Entità superiore, un essere umano separatosi dalla sua natura stessa. Una società liquida, quella attuale, dove non ci sono riferimenti valoriali definiti, ma una melassa di falsi idoli e un terreno fertile per il male oscuro e la malattia insita dell’uomo con la distanza dalla sua Origine”. Ci si può ammalare di nostalgia per Dio.

“Sono 40 milioni i depressi solo in Europa, –  prosegue Alessandra Lancellotti –  oggi è il male oscuro che porterebbe ad ammalarsi di tumore, fra le altre patologie”. La psicoterapeuta evidenzia quindi che la separazione da Dio è la separazione da sé stesso, dalla sua natura. Ciò conferma quanto scritto nella Genesi: “l’uomo è fatto a immagine di Dio”. L’uomo ha nella sua natura le qualità divine, dalle quali è impossibile separarsene. Anche se l’uomo può ammalarsi della sua lontananza da Dio, “la mente, viceversa, può essere anche uno strumento di successo vitale nella vita e nel business”, come testimonia la stessa Lancellotti. (Foto accanto).

“Esiste una mente ‘sentimentale’ circolare e ormonale che regola il destino delle persone – continua Lancellotti – Dal primo congresso mondiale di Leukemia del 1988, dove ho portato – unica psicologa in Italia – un lavoro: “I rapporti tra umore e tumore”, mi sono addestrata a formare le menti in modo positivo e dinamico, perché solo in questo nuovo modo di valorizzare i talenti delle persone si fa prevenzione di malattie drammatiche e le si prepara a un mondo così cambiato. La crisi è svolta e decisione di cambiamento, per questo ho aperto strade e strategie nelle persone e nelle imprese”.

“Abbiamo 40 milioni di depressi in Europa e solo pochi cercano aiuto. Sono stata io la prima a denunciare nel 1988 il legame tra umore e tumore. C’è una maggiore possibilità di morire di cancro se si è depressi, come evidenzia lo studio di Batty della University College London sul The BMJ British Medical Journal”, conclude la dott.ssa Lancellotti. (vedi l’articolo di INSALUTENEWS.IT)

Perché abbiamo portato alla vostra attenzione alcuni spunti di questo articolo di in salute news? Perché lo scioglimento di un legame, in questo caso quello spirituale con Dio, è un tema che oltre a toccarci da vicino, in quanto credenti praticanti o non più praticanti, ha relazione con il comportamento adottato da molti che sono stati allontanati con misure disciplinari dall’organizzazione dei tdG o che si sono allontanati volontariamente, come nel caso degli “inattivi”. Non solo, ma riguarda soprattutto coloro che tra i testimoni di Geova hanno responsabilità pastorali e giudiziarie.

Sono numerose le storie di quanti abbandonano le file dei tdG che hanno conseguenze negative a livello mentale. E’ un tema, questo, poco dibattuto e per certi versi sottovalutato. Non sono pochi i casi di chi, ha subito un comitato giudiziario ed è stato disassociato o è stato bersaglio di abusi spirituali ed è diventato un proclamatore inattivo. Come conseguenza di misure disciplinari o perché hanno deciso di allontanarsi volontariamente, diversi di questi fratelli sono stati o lo sono tuttora vittime di una depressione più o meno grave.

Noi di inattivopuntoinfo ci siamo occupati di questo problema con la serie di articoli Vittime degli abusi spirituali. Da tempo ne riconosciamo i pericoli, portando all’attenzione dei responsabili tdG le conseguenze di certi modi di fare nelle congregazioni. Per onestà dobbiamo riconoscere che il CD ha fatto pubblicare molte informazioni su come prevenire o affrontare la depressione. Ma non ha mai posto il problema come conseguenza dell’arbitrarietà del potere esercitato da certi anziani e sorveglianti di circoscrizione nelle congregazioni.

Hanno costoro un peso specifico nella depressione di cui sono vittime molti tdG? Per reazione, alcune vittime, si sono allontanate dalle congregazioni. Purtroppo anche da Geova. Si sono slegati dal loro passato religioso e dalla loro natura spirituale. E’ pur vero che non tutti di questi sono diventati depressi, anzi alcuni sono più felici di prima, ma non possiamo negare gli effetti devastanti sulla psiche di tanti. C’è chi è riuscito a venirne fuori e chi purtroppo è rimasto ancora legato agli abusi.

Quello che noi di inattivopuntoinfo ci sentiamo di dirvi in tutta onestà è, che indipendentemente dalla vostra decisione, non commettiate l’errore di slegarvi da Dio, ma possiate continuare ad avere un rapporto personale con lui. Siamo sue creature, fatte a sua immagine. Abbiamo bisogno di questo legame. Continuate a comunicare con lui pregando, pensando, immaginando, sognando. Insomma, fate come meglio vi sentite di fare. Non spezzate questo legame con lui. Il nostro Creatore non lo farà mai. Non deprimetevi e non fatevi deprimere, non è ciò che vuole Dio.

“Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? Colui che non ha risparmiato nemmeno il proprio Figlio, ma lo ha consegnato per tutti noi, non ci donerà generosamente insieme a lui ogni altra cosa?”. “Chi ci separerà dall’amore del Cristo? …  sono convinto che né morte, né vita, né angeli, né governi, né cose presenti, né cose future, né potenze, né altezza, né profondità, né qualsiasi altra creazione potrà separarci dall’amore di Dio che è in Cristo Gesù nostro Signore”. (Romani 8:31-39).

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

  • Leo

    |

    Ho letto con interesse il vostro articolo sulla depressione ed il suo collegamento con l’allontanamento da Dio provocato dalla durezza dei pastori. Un articolo colto, che auspica una riforma dei metodi utilizzati nella congregazione. Siete persone nobili.
    Nei miei 40 anni nella congregazione ho visto cose che non mi permettono più di sperare in cambiamenti positivi: ho conosciuto DIVERSE persone con gravi malattie mentali venire disassociate e lasciate a se stesse, a volte dopo anni di servizio continuo.
    Quindi per evitare la depressione è meglio starsene lontani dai Testimoni di Geova e cercare Dio altrove, ma non nelle religioni.
    Con rispetto per il Vostro impegno e per le Vostre posizioni vi saluto

    Reply

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA