Don Chisciotte: la storia di un’illusione

don chisciotte

Don Chisciotte è un personaggio della fantasia, ma il problema di illudersi è reale.

Alonso Quijana è un hidalgo (nobile) appassionato lettore di romanzi cavallereschi. Tale passione si trasforma col tempo in una vera ossessione, e giunto alla soglia dei cinquant’anni decide di rinnovare le gesta dei cavalieri erranti, nell’intento di aiutare i deboli e sconfiggere i prepotenti. Assume il nome di Don Chisciotte della Mancia, e riesce a convincere, col miraggio di un’isola da governare, il povero contadino Sancho Panza a fargli da scudiere. Dopo molte disavventure che lo portano a un lungo sonno, si sveglia rinsavito e, sentendo ormai vicina la fine, rinnega le sue imprese, fa testamento e muore. Termina così la storia di chi visse matto e morì savio.

 

 

ammazzapecore

 

L’AMMAZZAPECORE

In una delle sue mirabolanti avventure, ingannato dalla polvere che si solleva, Don Chisciotte scambia due branchi di pecore per un esercito poderoso. Nel suo folle assalto uccide più di sette pecore. Assalito furiosamente dai mandriani, Don Chisciotte rimane a terra mezzo morto. L’avventura di combattere le pecore poteva partorirla solo una folle immaginazione. Purtroppo, anche oggi si avventurano nelle congregazioni anziani “ammazzapecore” che combattono follemente il gregge di Cristo.

La vita di Don Chisciotte è una continua illusione. Questa è la ragione per la quale questo racconto affascina ancora oggi. Sogno e realtà si confondono in continuazione, generando una fervida immaginazione che ha il potere di ingannare e sedurre menti deboli. “A fare molti libri, e la dedizione ad essi è faticosa per la carne” consiglia il saggio in Ecclesiaste 12:12. Infarcirsi di storie al punto da immedesimarsi con uno dei personaggi può essere pericoloso per la propria stabilità mentale. Dimenticarsi che si sta solo leggendo un libro, un racconto biblico o una circolare, nel caso delle congregazioni, ci si può ritrovare, senza accorgersene, dentro la storia o le disposizioni, assumere un’anima di carta, dare voce ai personaggi e animarli. Cervantes s’inventa Alonso Quijana e con lui si mescola. Quijana, a sua volta, s’immedesima con Don Chisciotte, un personaggio da lui ideato. Infine, il lettore o l’anziano, coinvolto emotivamente dalla trama, s’identifica nelle gesta di Don Chisciotte, creando un susseguirsi di fatti e personaggi reali o fantastici. Un canovaccio improvvisato che ogni attore scrive e adatta a sé. La vita (anche in congregazione) diventa così uno spettacolo teatrale, dove ognuno immagina di essere ciò che non è, ma che vorrebbe essere. L’attore sceglie la storia e la maschera del personaggio con il quale gli piace immedesimarsi; va in scena e recita la sua parte, in attesa che cali il sipario. Quando lo spettacolo finisce, si toglie la maschera, abbandona il palcoscenico e ritorna mestamente a essere quello che è realmente.

Don Chisciotte è un personaggio della fantasia,
ma il problema di illudersi è reale. 

 

Don Chisciotte visto da Dalì, in alto a sinistra:

A prima vista appare la figura di M. de Cervantes. Osservandolo attentamente si nota come l’insieme è una composizione di personaggi sovrapposti. La testa è un mulino a vento; il volto è formato da Don Chisciotte che cavalca Ronzinante, mentre Sancho Panza è seduto sopra il suo asino. Sullo sfondo sono raffigurati i nemici immaginari e in alto a sinistra la bella Dulcinea. Secondo i surrealisti, come Dalì, l’arte non è il prodotto della ragione, ma dell’irrazionale. Essi vanno alla ricerca di stati mentali in cui possa affiorare ciò che è profondamente sepolto nell’inconscio. I surrealisti dipingono i sogni a occhi aperti, dove persone e cose si fondono e si scambiano posto. Essi rappresentano nei loro quadri non “ciò che vedono” ma quello che sognano: visioni e illusioni senza tempo. Sono i Don Chisciotte dell’arte moderna.

Tags: , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA