E’ finito il tempo dei Testimoni «bambini»

adultobambinoPuò capitare che le direttive siano lontane dai veri problemi delle congregazioni.

controcorrente

CONTROCORRENTE

 

Non sono d’accordo con i post che molti scrivono sui blog riguardo alle direttive dello Schiavo Fedele e Discreto e vi spiego perché.  Il popolo di Geova è formato da molti proclamatori di ogni età e sono la maggioranza. I nominati sono la minoranza e non tutti sono sempre d’accordo con quanto c’è scritto nelle circolari. Non lo dicono direttamente perché sanno quali rischi vanno incontro.

Sono cauti perché sanno che certe direttive, non hanno niente a che vedere con i bisogni della base, e lo fanno in modo tale che certe disposizioni lascino il tempo che trovano. Gli anziani non sono tutti stupidi o “pecoroni” che vanno dietro a ogni circolare. Quando un problema non riguarda la congregazione, non si capisce perché devono dare retta a una direttiva. Lo sanno anche loro che ci sono anziani e proclamatori dalla mentalità giustizialista, proprio per questo ci vanno piano. Anche in questi casi, gli integralisti sono una minoranza.

C’è una netta differenza tra il CD che talvolta ci scambia per bambini e la periferia del popolo di Dio, formata da persone adulte in grado di ragionare con la propria testa, che non sono ossessionati dal sesso, dal modo di vestire, dai sensi di colpa e dai peccati. Conoscono le Scritture, pregano e si sforzano di mostrare amore. Sono quelli che meglio rappresentano il nome di Dio, sono la dimostrazione vivente degli effetti positivi dei principi biblici.

Questi testimoni «adulti», quando è il caso, ignorano serenamente le varie circolari che provengono dal CD. E lo fanno non per spirito di disubbidienza o di ribellione, semplicemente perché certe direttive non li riguardano. Vivono, quindi, la verità senza sentirsi in colpa. Non hanno il tempo, né la voglia di stare dietro a disposizioni che non hanno niente a che vedere con la loro fede.

popolo

Lo Schiavo sta cercando di riformare l’organizzazione. A volte c’azzecca altre volte no. Non capisco quelli che si scandalizzano per certe direttive. Molti si stracciano le vesti ancor prima di vedere i risultati. E’ vero che ci sono Testimoni «infantili» dal punto di vista spirituale, che non usano la propria testa, non sono maturi e non hanno nessuna intenzione di assumersi le loro responsabilità, ma questo succede perché sono ossequiosi al potere e hanno una forte antipatia per chi ignora bellamente le regole e se ci fate caso, sono gli unici che s’interessano anche dei dettagli di ogni disposizione. Costoro vedono Satana in ogni posto, anche nel gesto innocente di un bambino.

Tra i Testimoni adulti e i Testimoni bambini, si trova l’anziano, una figura chiamata a disciplinare, a far rispettare le regole, spesso screditata, biasimata, accusata. Una figura che deve lottare ogni giorno contro le proprie imperfezioni e quelle degli altri. Deve provvedere ai suoi bisogni (se trova il tempo) e a quelli della sua famiglia. Si sforza di adempiere le responsabilità con impegno e serietà, lottando a volte anche contro l’ostilità degli stessi compagni e la stupidità dei bambini spirituali.

Un ruolo, quello dell’anziano, difficilissimo da adempiere, povero di soddisfazioni e gravido di preoccupazioni, spesso nell’occhio del ciclone, a combattere con le contraddizioni di chi ci guida e che spesso lo portano a disagi psichici non indifferenti, a malattie dell’animo, alla depressione grave. E basta con le critiche agli anziani, lasciateli lavorare in santa pace.

anziani-vp

Quello che interessa alla congregazione di adulti è che l’anziano sia preparato, competente, onesto e disponibile, diversamente dai bambini, che lo vogliono dappertutto nella loro vita, per guidarli mano nella mano fino in Paradiso. Gli anziani sono uomini come tutti gli altri, lasciamoli vivere serenamente. Chi è adulto ama la verità e apprezza gli sforzi che ognuno fa per piacere a Geova.

Chi è adulto sa filtrare ogni consiglio, anche quello non richiesto. Ficcatevelo in testa, il tempo dei Testimoni «bambini» e di chi ci porta per mano è finito. Se poi le direttive vanno bene, buon per tutti, altrimenti alla maggioranza della base, delle disposizioni della gerarchia, non gliene può fregare niente.

Un Testimone adulto

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

  • Pascal de Bleis

    |

    Comunque ogni Testimone deve sorvegliare la propria fede, verificarla in continuazione con le scritture. David Hume, un filososo scozzese del Settecento, scrisse che: Gli errori della filosofia sono ridicoli, mentre quelli della religione sono sempre pericolosi. Anche se Dio ha il potere di preservarci da ogni caduta (Giuda24) ognuno di noi ha la responsabilità di prestare attenzione ai consigli che diamo e riceviamo.

    Reply

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA