Esci presto dalla tua “SELVA OSCURA”

La selva è un fitto bosco, ampio e intricato. Molto conosciuta è la selva oscura della Divina Commedia di Dante Alighieri, che in senso simbolico si riferisce a un periodo di confusione interiore della vita del poeta, una sorta di luogo peccaminoso, in cui il poeta vi è giunto in seguito allo smarrimento della “dritta via”, la strada della virtù e della fede. E senza nemmeno accorgersene.

In senso allegorico, la selva oscura, viene applicata a quelle persone che vivono la perdita della fede e che a noi di inattivo.info, ci fanno venire in mente le “pecore smarrite” di cui parla Gesù nei vangeli.

La selva oscura – causata dalla mancanza di fede – provoca in Dante disorientamento e lo impietrisce dalla paura e dall’angoscia.

«La fede non si può comprendere – scrisse Kierkegaard, teologo e filosofo danese – il massimo a cui si arriva è poter comprendere che non si può comprendere. Così anche per un Assoluto, non si possono dare ragioni, al massimo si possono dare ragioni che non ci sono ragioni».

Credere e perseverare nella fede è molto difficile. E’ una strada stretta e incidentata. Ecco perché molti la perdono smarrendosi o inciampando. Non è un caso che la Bibbia definisce la perdita della fede “il peccato che facilmente ci intralcia”. (Ebrei 12:1)

Pur nella sua angoscia, nel buio oscuro, Dante vide uno sprazzo di luce: la guida di Virgilio. Allo stesso modo, molti fratelli che si sono smarriti nella fede, possono vedere uno spiraglio di luce nella loro angoscia.

L’angoscia ha relazione con afflizione, angustia, prove, persecuzione, avversità, esperienze dolorose. E’ possibile che l’angoscia sia un bene per il cristiano? L’angoscia fa parte della natura umana imperfetta. E’ il panico prodotto dalla mancanza di senso assoluto e agisce nel momento in cui il fedele è vulnerabile.

L’angoscia dello smarrimento bisogna farla entrare nel nostro animo e lasciare che confligga con tutte le nostre certezze e convinzioni di assolutezza. L’angosciato è come un malato a morte, nel senso che non c’è nulla di senso.

E’ nell’angoscia e nella disperazione umana che Dio ama agire per redimere. Se non si è afflitti difficilmente si apprezza la redenzione e quando ci si trova in questo stato l’angoscia educa il cristiano a cercare l’aiuto di Dio, come guida alla salvezza.

Concetto questo, ben espresso in Salmo 119:71 “È stata un bene per me l’afflizione, così ho imparato le tue norme”. Perciò, caro fratello “lontano”, l’avversità, la nostra selva oscura, può insegnarci a fare più assegnamento su Geova, a pregarlo con più fervore e a impegnarci di più per studiare la Bibbia e mettere in pratica quello che dice.

Inoltre il modo in cui reagisci alle afflizioni può rivelare difetti della tua personalità che si possono correggere. Le tue sofferenze non ti faranno amareggiare se permetterai che ti raffinino.

Gli ultimi cambiamenti che stanno avvenendo all’interno del popolo di Geova, con la pubblicazione di nuovi ausili per l’insegnamento a coloro che studiano la Bibbia e con l’obiettivo che facciano progresso con quello che apprendono, indicano che è arrivato il momento di concentrarsi di più su quelli che hanno voglia di diventare TdG.

Ci giungono notizie straordinarie: ci sono congregazioni dove 6 o più inattivi e disassociati stanno rientrando. Grazie alla ricerca degli anziani questi fratelli si stanno rendendo conto delle attuali condizioni e stanno riflettendo sul loro futuro. Tanti dispersi hanno trovato di nuovo la strada. C’è speranza solo in Dio.

Il tempo stringe, questo è il momento anche della raccolta degli inattivi. Non è il momento di comprendere quello che non si può comprendere, né si possono dare ragioni, se non che non ci sono ragioni. Anche per te che sei inattivo, questo è il momento propizio per uscire dalla tua selva oscura.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA