Fratelli minori

Nell’ immaginario collettivo dei testimoni di Geova, l’aggettivo “minore” squalifica il sostantivo “fratello” perché dà al vincolo della fratellanza un’etichetta negativa. Nonostante ciò, gli inattivi, nella vita teocratica, vengono visti come dei fratelli “minori”, a volte dei “minorati”.

 Chiamarsi “fratelli” e “sorelle” è una caratteristica tipica dei tdG. Nessuno si sogna di chiamare l’altro “fratello minore” o “fratello maggiore”. Tutti sono uguali, nessuno maggiore, nessuno minore. Come disse Gesù: “Chi agisce da capo sia come uno che serve”. (Luca 22:26) Anzi, a voler essere ancora più espliciti, la Bibbia dice di “considerare gli altri superiori” a noi (Flp 2:3). Non tutti i tdG la pensano così. Per alcuni di questi, il concetto di “minorità” è applicabile agli inattivi, cioè a quei fratelli lontani che non predicano più la Buona Notizia del Regno.

Sempre secondo costoro, la dimensione di “minorità” va inquadrata nella logica della debolezza spirituale. Secondo la loro logica, dicono: “Sei debole, non frequenti più le adunanze, non sei attivo nell’opera di predicazione, non ti associ con i fratelli in fede, quindi, con ogni probabilità sei spiritualmente minore rispetto a noi che siamo maggiormente più attivi rispetto a te”. “Sei perciò in una condizione di minoranza rispetto alla maggioranza dei tdG”. Anche se non dicono esattamente così, il senso è quello.

Che ci sia un comportamento di superiorità, è evidente nelle parole e nei fatti. Basta ascoltare i facili giudizi che si fanno nei confronti degli “inattivi”, per non parlare poi dello “sparlare” alle loro spalle. Eppure, è il mondo ad avere questa mentalità, considerando gli emarginati, una categoria di persone minori rispetto alla maggioranza della società civile. Anche al tempo di Gesù esisteva una mentalità superiore da parte di un gruppo rispetto al resto del popolo. Il desiderio di distinguersi sempre come i migliori può essere pericoloso.

Persino la giurisprudenza tutela i diritti di chi è in minoranza: “Un soggetto non può essere trattato diversamente per il solo fatto di appartenere a un determinato gruppo”. Per minoranza si intende in genere un gruppo umano, i cui appartenenti si percepiscono e/o sono percepiti dall’esterno come separati dal resto della società. Tra i tdG è un po’ così: la minoranza degli “inattivi” è percepita dalla maggioranza come un corpo estraneo, un peso per la congregazione e gli anziani.

Per la Bibbia siamo membra appartenenti gli uni agli altri. (Efesini 4:25) Eppure, alcuni hanno lasciato insuperbire il loro cuore, sentendosi superiori agli inattivi disprezzandoli (Luca 18:9; Giovanni 7:47-49) L’articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, dichiara che: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

Spesso è il pregiudizio a indurre alcuni Testimoni a distorcere, interpretare male o addirittura ignorare i fatti che non collimano con le loro opinioni preconcette riguardo all’inattività. Gesù disse: “Chiunque vorrà divenire grande fra voi dovrà essere vostro ministro” (Matteo 20:26). Gesù sapeva che in questo mondo orgoglioso è considerato grande colui che controlla e comanda gli altri, colui che deve solo schioccare le dita perché ogni suo capriccio venga soddisfatto. Ma tra i seguaci di Gesù il metro per misurare la grandezza è il servizio umile. Gesù disse che la grandezza dipende dal servire gli altri con amore.

Gesù mostrò ai discepoli che il metro con cui il mondo misura la grandezza non è il metro con cui la misura lui. Egli non assunse mai un atteggiamento di superiorità verso quelli che serviva né li fece mai sentire inferiori. Con lui si sentivano a loro agio persone di ogni tipo: uomini, donne e bambini, ricchi, poveri e potenti, e anche noti peccatori. (Marco 10:13-16; Luca 7:37-50)

______________________________________________________________________________________________

QUANTE SIMILITUDINI…

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA