Fratelli che si prendono una «pausa»

L’articolo “Egli dà allo stanco potenza”, contenuto nella W di gennaio 2018, applica la scrittura dell’anno anche a quei fratelli che, secondo il CD, si sono presi “una pausa” dalla verità, smettendo di leggere la Bibbia, di frequentare le adunanze e di andare in predicazione. Perlopiù, si tratta di un riferimento agli “inattivi”.

L’articolo si concentra sulla speranza in Geova quando dobbiamo affrontare ogni tipo di avversità. Nel sottotitolo QUANDO VENIAMO DELUSI DAI FRATELLI, è riportata una supposizione difficile da dimenticare: un’offesa fatta da un fratello. Gli esempi riportati nell’articolo e i ragionamenti fatti, vogliono indicare che Geova non impedisce che i suoi servitori subiscano delle prove, ma non li abbandona mai se confidano in lui.

Che bisogna confidare in Geova non ci sono dubbi. Che questi fratelli si prendono “una pausa” perché stanchi delle attività spirituali abbiamo dei forti dubbi. Intanto, non si capisce perché si parli di offese fatte tra fratelli e mai tra un fratello e un anziano. Le numerose esperienze di fratelli indicano che la causa principale di abbandono è dovuta a diverbi con gli anziani e non perché si sono stancati delle attività spirituali. Semmai, l’abbandono è una conseguenza della cattiva gestione dei corpi degli anziani e dei sorveglianti di circoscrizione. Ma di questo non se ne parla mai nelle riviste. Si tende a nascondere il problema scaricandone le colpe su coloro che vengono scoraggiati e osteggiati e non sugli anziani, i principali responsabili del declino spirituale nelle congregazioni. E vabbè, continuate pure a difendere l’indifendibile, ma per carità non scaricate tutto sui fratelli che per sfinimento lasciano, adducendo il fatto che “Satana sperava che facessero proprio questo”. Perché Satana cosa fa quando gli anziani si comportano male nelle congregazioni?

Ma siete così certi che tutti quelli che si prendono una “pausa” diventino malvagi o come cercate di far credere all’immaginario collettivo, diventano d’un colpo tristi, infelici, squilibrati, depressi, che non dormono mai la notte e tante altre panzanate? Da ciò che sappiamo, la maggior parte di questi fratelli è finalmente riuscita a trovare un suo equilibrio e una serenità che non provavano da anni. E molti non hanno mai smesso di credere in Geova, né di continuare a leggere la sua Parola. Hanno semplicemente smesso di subire le idiozie di tanti anziani. Cari fratelli, in “pausa” ci è andato il cervello di tanti anziani. E visto che voi del CD non vi assumete la responsabilità di rimuoverli, anzi fate di tutto per coprirli, si sono stancati anche di voi. “Quando non c’è abile direzione il popolo cade” (Proverbi 11:14).

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

  • Anonimo

    |

    Condivido appieno la disamina 👍

    Reply

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA