Giudici senza toga

serpente_verde

Diffida dei giudici senza toga

Tieni gli occhi ben aperti

Fa che non capiti a te

Alcuni smaniano una sete di giustizia nei confronti della comunità religiosa di appartenenza o in quello che un tempo fu il loro credo. Spesso, questo desiderio di giustizia non ha nulla a che vedere con quelle norme giuridiche che regolano determinati comportamenti, ma ha che fare con il lato psicologico del giudicare.

Alcuni di questi, hanno assunto nel corso del tempo il ruolo di giudici dell’esistenza di altri membri religiosi e di quegli eventi religiosi che li caratterizzano. Si tratta di finti giudici, di giudici senza toga o di toghe pulite, che emettono giudizi con lo scopo di schiacciare e non di elevare.

I giudici senza toga, di solito, hanno seri problemi nella loro vita e cercano in tutti i modi di crearli anche ad altri. Sono frustrati e non sopportano di vedere persone felici. Manifestano la loro insoddisfazione con aggressività quando parlano o con conflittualità quando scrivono.

Giustificano le loro scelte screditando quelle degli altri basandosi su pregiudizi altrui più che sui propri pensieri. Non infondono calma né a loro stessi né a quelli cui si rivolgono. Mettono agitazione e ansia. Invece di sfogarsi con attività edificanti, si concentrano soltanto sugli obiettivi da screditare. Per costoro è più facile criticare che confutare.

I giudici senza toga considerano i successi degli altri come una casualità o immeritati. Sono convinti che le loro opinioni non saranno mai giudicate negativamente dagli altri e quando qualcuno li critica vanno in bestia. Le loro critiche riflettono il desiderio non soddisfatto di obiettivi che la vita ha loro negato o che non sono riusciti a raggiungere come volevano.

Non hanno a cuore né la giustizia divina né gli interessi del prossimo. Tali giustizialisti, senza giurisprudenza e senza amore, vanno ignorati senza dare mai loro l’opportunità di farsi danneggiare la propria reputazione. L’indifferenza è l’unica arma contro questa gente, prestando attenzione a non fargli oltrepassare il confine della vostra spiritualità in modo deplorevole.  “Lasciateli stare sono guide cieche”.

“TENETE GLI OCCHI APERTI E SMETTETE DI GIUDICARE”

Anche i consigli ipocriti delle persone che appartengono alla stessa religione possono far allontanare con disgusto da Dio. Tuttavia una reazione del genere impedirebbe anche di vedere la sincerità dei veri adoratori. Ai consigli mascherati si deve reagire in modo ragionevole ed equilibrato. “Tenete gli occhi aperti”, fu il consiglio di Gesù. (Matteo 16:6)

‘Tenere gli occhi aperti’ vuol dire evitare di farsi ingannare da chi si finge amorevole ma che in effetti è egoista e incoraggia opinioni che non si basano sulla Parola di Dio. Nel far questo, tuttavia, dobbiamo evitare di sospettare dei motivi di chiunque. Certi consigli hanno intenzioni nobili e possono apparire molto sinceri. In casi come questi si deve reagire con una certa cautela e non farsi subito convincere dalle apparenze. E’ inutile negarlo, anche in congregazione ci sono consiglieri ipocriti, “scogli nascosti”. (Giuda 12)

L’inclinazione a far notare le manchevolezze altrui e ignorare le proprie è un pericolo in congregazione che espone all’ipocrisia. (Matteo 7:1-5) Ci sono alcuni che in maniera subdola estrapolano dal contesto una frase e la isolano soltanto per far notare la pagliuzza.

Nel frattempo, perché lasciare che i consigli positivi che mascherano giudizi negativi influiscano su di noi al punto da privarci dei consigli sinceri dei veri fratelli? Il consiglio di Gesù è di essere cauti senza diventare eccessivamente sospettosi.

manoserpe

Non fidarti di chi nasconde ciò che è

E’ chiaro che in congregazione molti consigli che riceviamo, basati sulla Parola di Dio, sono sinceri e vengono dati per il nostro bene. Purtroppo, se prendiamo il caso degli inattivi, notiamo come alcuni danno consigli solo per giudicare negativamente senza darlo a vedere.

Ci sono casi in cui il consiglio è sincero, ma non lo è il consigliere, oppure il consiglio è sbagliato ma il consigliere è sincero. Ci sono tra i giudici senza toga anche coloro che non hanno il coraggio di esprimere personalmente, vis-à-vis, un giudizio diverso da quello che pensano gli inattivi.

Forse qualche inattivo gli è antipatico, si servono perciò dell’anonimato e camuffano il loro parere con parole sdolcinati, con ragionamenti confusi o con parole subdole e velenose, con l’obiettivo di arrivare alle spalle con in mano un pugnale. “Io farei così e cosà…”; “Se fossi in te io mi comporterei…”; “A mio modesto parere…”; “Sai non voglio intromettermi, però se tu…”; “Bla, bla…”. Queste sono le tipiche frasi che nascondono una vera e propria cattiveria.

Non si migliorerebbero le cose se ognuno di noi si prendesse la responsabilità di parlare in maniera chiara e decisa, con i toni giusti e con parole appropriate? Perché tacere da codardi o peggio ancora fingere di non pensare o di non sapere? Eppure, ogni giorno della nostra vita ci capita di esprimere giudizi a destra e manca sulle persone, su questo e quello, nel bene e nel male.

Perché continuare a reprimersi e a nascondersi nell’anonimato? Il vero cristianesimo ha bisogno di giudizi costruttivi, sinceri ed edificanti, ma anche di consigli puri e cristallini, anche se a volte sono impopolari. Ogni cristiano ha il diritto di saper giudicare in maniera cristiana gli inattivi, ma ha anche il dovere di assumersi ogni responsabilità di ciò che dice.

D’altra parte, l’ipocrisia mascherata da consigli sinceri alla fine sarà smascherata: “Non c’è nulla di coperto che non sarà scoperto, né di segreto che non sarà conosciuto” disse Gesù. (Matteo 10:26; Luca 12:2) “Il vero Dio stesso porterà in giudizio ogni sorta di opera in relazione a ogni cosa nascosta, in quanto a se è buona o cattiva”. – Ecclesiaste 12:14

toghe-pulite

La toga pulita si santifica demonizzando gli altri 

_____

Articoli correlati:

rugiada   Stai attento a come parli

linguapettegola   L’indegnità dei beceroni

232861   Visite pastorali convincenti

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA