I parolai di Dio

oratore

Parole, parole, parole. Soltanto parole.

“Parole, parole, parole, soltanto parole” cantavano Mina e Alberto Lupo nel 1972. Il testo di questa canzone si basava su una storia d’amore che si trascinava vuota e senza alcuna passione che potesse riscaldarla. Era una storia di parole vane e lodi prive di alcun valore.Sono trascorsi circa due mesi da quando abbiamo ascoltato il discorso sugli inattivi all’ultima assemblea di circoscrizione. Inattivo.info ha ascoltato con interesse e preso nota di ogni frase che è stata detta dall’oratore. Bellissime parole, domande da far riflettere, esortazioni fatte col cuore, insomma c’erano le premesse per fare un importante lavoro con gli inattivi da parte di tutti i presenti (sorvegliante, anziani e proclamatori).

farisei_3-300x232

In questi mesi sia gli anziani sia i proclamatori hanno avuto il tempo necessario per organizzare le visite ai loro compagni di un tempo. Nel frattempo c’è stata la visita del sorvegliante alla congregazione e ci si aspettava un grande fermento per quanto riguarda la cura degli inattivi. Dopotutto è lui che ha la responsabilità di assegnare le parti ai fratelli e insieme agli oratori è il principale esempio della messa in pratica dei consigli dati alle assemblee. Dovrà pur fare una relazione alla Congregazione Centrale di quanto detto?

Che cosa è stato fatto? Quali risultati si sono ottenuti? Zero assoluto! Niente di niente. Nessuno ha fatto qualcosa di quanto ha sentito. Neanche tu che hai pronunciato il discorso. Eppure, conosci le parole di Gesù: “Dalle tue parole sarai dichiarato giusto e dalle tue parole sarai condannato” (Matteo 12:37). Hai detto anche “pur non sapendo cosa ha nel cuore l’inattivo, guardando la sua espressione facciale possiamo capire tante cose”. Sei andato a vedere la sua faccia? Hai letto due versetti del Salmo 119 spiegando che l’inattivo, anche se smarrito, non ha “dimenticato i rammemoratori di Geova”. Che dire di te? Ti sei ricordato di lui? Ti sei rivolto all’uditorio pontificando sul desiderio di aiutarli “Il punto è, non se possiamo, ma se vogliamo interessarci di loro”. Il tuo desiderio fino adesso qual è stato? Hai fatto leva sulla qualità predominante dei cristiani, cioè l’amore, citando Isaia 40:11 e 1 Corinti 8:1 sentenziando che la conoscenza gonfia ma è l’amore che edifica. L’amore ti ha spinto a cercare gli inattivi? O la tua è solo conoscenza? Conosci almeno gli inattivi del tuo territorio? Inoltre, hai parlato delle cause per le quali si diventa inattivi. Forse era il caso di parlare del perché non andate a visitare questi fratelli. Hai elargito consigli e ammonimenti dicendo che non ci sono fratelli di serie A o di serie B, ma che Gesù è morto per tutti i fratelli. Tu, invece, come li consideri? Hai menzionato una rivista (quale?) parafrasando che: “L’amore quando opera non è una questione di parole, ma l’amore si misura da come uno sa ascoltare”. Come puoi ascoltare l’inattivo se non sei ancora andato a visitarlo? Tutto qui il tuo amore? Hai concluso il discorso invitando l’uditorio a “guardare con sincero interesse gli altri”; “basta poco per aiutarli”; “mettiamoci il cuore”; “proviamo il desiderio”; ecc. Tutte belle parole. Parole, parole, soltanto parole. Bla, bla, bla. “Questo popolo mi onora con le labbra” (Matteo 15:8). “Queste parole devono essere prima nel tuo cuore…” (Deuteronomio 6:6). Devi sciacquarti la bocca con le parole di Geova prima di inculcarle agli altri.

Sorveglianti, anziani e proclamatori non provate imbarazzo per la vostra inattività sugli inattivi? Siete forse divenuti “uditori e non operatori della parola, ingannando voi stessi con falsi ragionamenti”? (Giacomo 1:22). La vostra coscienza non suscita in voi disagio, riprovazione, turbamento per una situazione oggetto del disfavore di Dio? Nessun rossore avvampa la vostra faccia? Soltanto l’amara constatazione che “la fede senza le opere è in se stessa morta”? (Giacomo 2:17).

E’ giunta “l’ora di svegliarvi dal sonno” – Romani 13 :11.

papa-uno-sguardo-al-mondoSvegliatevi! Febbraio 2014

Cari redattori di Svegliatevi!, prima di guardare gli altri guardiamo in casa nostra.

 

 

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA