Il desiderio di un’altra vita

Il desiderio di vivere una vita al di fuori della congregazione può risvegliare il senso di cambiamento. Il pericolo di illudersi è comunque sempre in agguato e per questo motivo è importante che rivaluti ora il posto che occupi in congregazione.

Alcuni proclamatori, da anni, sono ancora fermi alle intenzioni di voler cambiare vita. Vivono un presente da insoddisfatti, sperando che prima o poi qualcosa cambi nella loro vita cristiana. In realtà convivono con una mentalità aggrappata a una speranza che fu e che oggi non ha nessuna valenza. Se non si rinnovano spiritualmente adeguando i propri bisogni ai cambiamenti, difficilmente daranno un senso alla loro vita.

SPIRITO DI COMPENSAZIONE

Nei momenti di difficoltà si tende a mantenere l’equilibrio mentale sfruttando il meccanismo della compensazione. In che senso? Quando un proclamatore è “obbligato” a seguire le impostazioni che non gli piacciono, in genere, matura in sé un piano di fuga, una prospettiva segreta che gli consente al momento di tirare avanti in attesa che si creino le circostanze per realizzare il piano B.

Egli spera che un giorno, questo fiume sotterraneo che scorre parallelo alla sua vita cristiana ufficiale, possa realizzarsi. Intanto convive in lui una realtà e un desiderio completamente contrapposti.

SPIRITO PASSIVO

Non sempre il piano di fuga è il frutto di un meccanismo di difesa. Questa strategia, adottata da alcuni proclamatori, da una parte permette di sopravvivere alla vita teocratica ufficiale, dall’altra offre degli spunti interiori per “riprendersi una nuova vita”.

Il problema, in casi come questi, è quello di identificarsi sia nella realtà sia nel desiderio di voler vivere un’altra vita. Alla fine ci si accontenta di una strategia dove convivono la realtà teocratica con tutti i suoi doveri e il sogno di veder un giorno realizzarsi il desiderio di vivere un’altra vita. Si tratta di uno sdoppiamento mentale che pone a rischio il proprio servizio a Dio.

Quando il piano B subentra nei pensieri di un cristiano in una forma consolatoria artificiosa egli smette di progredire in senso spirituale.

 UNA “STRATEGIA DI SCORTA”

Questo modo di pensare non riguarda la globalità della vita di un cristiano, ma soltanto aspetti teocratici specifici, come la frequenza alle adunanze e il ministero di campo. I problemi invece di affrontarli e risolverli, vengono rimandati a periodi migliori, in attesa che il piano di fuga si concretizzi. Si tratta di “una stampella” cui ci si appoggia per stare in piedi al presente, una consolazione immaginaria per rimanere pronti a fuggire non appena le circostanze cambiano.

IMMAGINARSI

Sognare una vita diversa è un desiderio presente nell’uomo sin dalla sua creazione. Un angelo ribelle nutrì per primo il desiderio di vivere un’altra. Per mezzo di un inganno attuò il suo piano di fuga dal Creatore. Il piano B quasi mai costituisce la soluzione, forse sul piano dell’immaginazione, ma mai su quello reale.

Non è sbagliato desiderare una vita migliore. Dio non ha abbandonato l’umanità ad una esistenza infelice. Ha promesso “la vera vita”, quella perfetta in un ambiento perfetto. Qualsiasi vita un cristiano cerchi per realizzarsi in questo mondo, che non sia quella promessa da Dio, prima o poi fallirà (1 Timoteo 6:19).

Dio farà in modo che la vera vita venga realizzata. Gli esseri umani torneranno ad essere perfetti, come lo erano Adamo ed Eva prima di peccare.

_____

IL LAMPO

Il lampo è il simbolo di una “illuminazione interiore”, un’energia repressa che può far scaturire paura quando emerge improvvisamente. Il lampo è una “folgorazione” che avviene in un momento buio della nostra vita. Può bruciarci o renderci energici con improvvise rivelazioni, in un “lampo”.

Il lampo è legato a un’energia dirompente in grado di darci, dopo un lungo periodo di stasi, la capacità di trovare soluzioni ai nostri problemi. Il lampo ha relazione con l’inaspettato, l’imprevisto, la rottura di schemi consolidati. Ciò che non è accaduto per tanto tempo, può accadere in un istante e quando succede si aprono di colpo nuove possibilità spirituali per rinnovarsi e continuare a servire Dio fedelmente con idee nuove.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA