Il piacere occulto del potere

satanapotereIl giusto comando raggiunge i suoi obiettivi solo quando è animato da sano entusiasmo e virtù cristiane.

Non tutti, quando iniziano uno studio biblico, accettano la verità per quello che essa rappresenta. Per alcuni le lodi e l’interesse genuino dell’insegnante possono far breccia nei loro cuori. Inoltre, la convinzione sempre più crescente di aver trovato alle prime adunanze persone sincere che ti apprezzano, contribuisce ad accelerare il tuo progresso.

Dopo tanto tempo, ti senti finalmente orgoglioso delle tue scelte. Sei felice di appartenere a una grande e vera famiglia. La tua esistenza ora ha un valore perché altri te lo riconoscono.

Quando eri nel mondo, non hai potuto soddisfare certe ambizioni. Dopo il battesimo, si presenta l’occasione per realizzare le tue aspettative. Nel mondo dei testimoni di Geova riecheggia spesso l’incentivo ad “aspirare all’incarico di sorvegliante” e tu hai iniziato ad accarezzare l’idea di quello che la Bibbia definisce “il desiderio di un’opera eccellente”. – 1 Tim. 3:1,2.

Le tue sincere aspirazioni hanno trovato aperta “la porta che conduce ad attività”. 1 Cor. 16:9. Dopo il tuo impegno zelante nelle varie attività di congregazione è arrivata in maniera inaspettata la tua nomina ufficiale. Sei raggiante. Il vento delle grandi soddisfazioni ha iniziato a girarti intorno. Da questo momento fai parte anche tu del grande palcoscenico della congregazione.

“Acquistate potenza nel Signore e nel potere della sua forza”. – Efesini 6:10

Col passare degli anni hai provato grandi gioie e qualche dolore, ma soprattutto hai gustato il piacere del potere e iniziato a conoscere anche il suo lato oscuro. In questi anni di fervente attività hai conosciuto alcuni che si accontentano anche di una nomina onorifica e altri invece che desiderano ardentemente i privilegi, le parti e il prestigio.

Alcuni di questi impazziscono per farsi vedere dal grande pubblico, e sono disposti a fare anche la comparsa. E’ il fascino che suscitano gli incarichi, anche quelli più modesti. Te ne accorgi nel momento in cui si libera un posto. Improvvisamente, una folta schiera di pretendenti si fa avanti, anche a gomitate. Strano, perché fino a qualche giorno prima sembravano totalmente disinteressati.

C’è un’attività che ha il sapore della sacralità: la visita del sorvegliante di circoscrizione. Per gli amanti del podio (podiomani), tale visita è pari alla seconda venuta del Messia, talmente si danno da fare in cambio di una briciola di visibilità. Questo divismo è sempre presente nel quotidiano, ma è reso più partecipe in queste occasioni, perché è il sorvegliante che decide, è lui a guidare le scelte e le decisioni che coinvolgeranno molti di questi podiomani.

I divi della teocrazia hanno un fascino particolare, poiché intorno a loro si muove il futuro di tanti fratelli. Non dobbiamo meravigliarci dell’attrattiva che esercita il potere teocratico.

podio

Quando un fratello è nominato, cambia completamente vita, anche quella di molti altri, nel bene e nel male. Il fresco di nomina viene sbalzato a un livello superiore di quello dei proclamatori, comuni mortali. Con la nomina arrivano anche gli inviti inaspettati di autorevoli nominati. E’ ospite illustre presso case vacanze di fratelli benestanti, che prima della sua nomina non gli avrebbero dato nemmeno una lira, ora invece se lo coccolano come uno di loro, in attesa del momento opportuno di ricambiare il favore.

Fratelli e sorelle che in Sala a malapena ti salutavano, ora sono felici di scambiare due chiacchiere con te: chiedono, propongono e vogliono sapere. Se hai bisogno di muoverti, basta un cenno e c’è chi fa a gara per accompagnarti con la sua auto blu. Sei incorporato con gli anziani della tua congregazione e lo noti quando entri in Sala con loro. Sembrate come un Generale e un Presidente della Repubblica a una parata o a un cerimoniale, dove i soldati si mettono sull’attenti e con il loro sguardo fissano ogni vostro svolazzamento.

Adesso i fratelli di altre congregazioni ti riconoscono ovunque, circondato dalle strette di mano, dalle pacche sulle spalle e dagli applausi. Le tue frasi e i discorsi pubblici, sono ripresi da molti nelle congregazioni. La tua vita è piena, è ubriaca di lodi sperticate e ammirazione. Vivi una passione coinvolgente e unica. Ti sei drogato di successo. Inebriato, non rinunceresti mai alla vetrina. E questo spiega perché sei così deciso a difendere il tuo incarico con le unghie e il coltello fra i denti.

Pur di ricevere ancora concessioni, sei pronto a ogni compromesso. Il sano piacere del potere ora è diventato un potente insano piacere. Per capire quanto sei intossicato di ostentazione basta guardare il modo come reagisci di fronte ai più piccoli privilegi. Non riesci a farne a meno. La tua fame è insaziabile.

Sei logoro mentalmente e moralmente. Nonostante ciò non riesci a smettere. Sei disposto persino a compromessi che fino a qualche tempo fa consideravi ignobili. Sei in un punto di non ritorno: compi abusi che prima avresti giudicato disonorevoli. Il tuo sfrenato piacere per il potere ha causato molti danni irreparabili in congregazione.

Molti sono abbattuti e afflitti, c’è chi ha cambiato congregazione, chi è diventato inattivo e chi si è allontanato per sempre da Geova. Solo se lasci il potere puoi guarire. Soltanto chi ti vuole bene e ha a cuore il benessere dei fratelli avrà il coraggio spirituale di buttarti dalla Torre di chi ti Guarda.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA