Tipi bellicosi

Nonostante l’apparenza di persona cortese e formale, quando lo si ha di fronte si ha la sensazione di trovarsi un soldato romano, pronto a combattere la sua guerra verbale per vincerla senza esclusioni di colpi. Combattere fa parte del suo carattere, vincere è il suo obiettivo.

Stiamo parlando del tipo bellicoso, che ogni tanto potremmo trovare anche nelle congregazioni, in particolare tra i corpi degli anziani. Nel web abbondano, ma solo a parole, anche se le loro armi sono più taglienti della Bibbia e penetrano nelle giunture del cervello, fino a rintronarlo con le loro elucrubazioni mentali, che spesso non portano a nulla se non a confondere le idee e i pensieri.

Alla conciliazione e alla sottomissione, il contenditore preferisce la morte spirituale. Le contese lo soddisfano, ma è il potere che lo fa godere. I tranquilli e i pacifici trovano difficile convivere con lui, a meno che non gli siano sottomessi. Il desiderio di eccellere, di pressare gli altri, di sentirsi forte, di avere l’ultima parola, spinge chiunque a rassegnarsi. Farlo ragionare è una perdita di tempo. L’unica ragione che conosce è vincere nelle sue argomentazioni.

È meglio troncare ogni discussione con lui, andarsene e lasciarlo perdere, in attesa che si sconfigga da solo. Sì, perché lui è in guerra con tutti, ma soprattutto con sé stesso. E quando si sconfigge da solo, è convinto di aver vinto la battaglia in maniera definitiva. L’unico che riesce a batterlo è lui stesso. Prima o poi si batte da solo. Vince e perde contemporaneamente la battaglia personale contro sé stesso.

Diffidate di tipi del genere, anche quando in apparenza sembrano tranquilli. In quei momenti stanno meditando in cuor loro la rissa o stanno aspettando il momento per scatenarsi. Diffidate di costoro sin dall’inizio, quando vi accorgete che sono duri, inflessibili, integerrimi e orientati alla ricerca dell’efficienza e della perfezione. L’unico sentimento è l’aggressività che covano nel loro cuore. Non tollerano la sensibilità e il tatto. Per loro sono cose da donne, segni di debolezza.

Sembra strano, ma i tipi bellicosi si comportano così perché hanno paura. Sono terrorizzati dall’idea che interiormente possano provare questo sentimento e fanno di tutto per dimostrare il contrario. Il desiderio di imporre il proprio punto di vista li spinge ad alzare il tono della voce, a essere taglienti fino a parlare come un vulcano in eruzione. Le loro parole sono lava incandescente. Guai a far notare loro un errore. Vi siete scavati la fossa. L’unico ragionamento che conoscono è mors tua, vita mea.

IL PENSIERO DELLA BIBBIA

È sbagliato “contendere per delle parole”. La Bibbia esorta a “[evitare] i discorsi vuoti” e a respingere le questioni da ignoranti. (2 Timoteo 2:14, 16, 23). E non solo i discorsi controversi, ma anche quelle idee che generano divisioni, battibecchi e quei dibattiti intorno a parole che danno luogo a un’atmosfera spiritualmente insana.

I cristiani non si fanno trascinare in discussioni del genere, perché “lo schiavo del Signore non ha bisogno di contendere, ma di essere gentile verso tutti” (2 Timoteo 2:24). Certe situazioni descritte sopra non costituiscono una peculiarità delle congregazioni cristiane, ma rispecchiano certi dibattiti on line che scaturiscono intorno a credenze e modi di fare dei testimoni di Geova.

Tuttavia,  facciamo bene a riconoscere che tali futili dibattiti possono sorgere anche tra i tdG. È normale parlare di certi passi biblici o interrogarsi in merito a certi aspetti del promesso nuovo mondo che non sono stati ancora rivelati. E non c’è nulla di male nello scambio di opinioni su questioni personali, come l’abbigliamento, l’acconciatura o la scelta dello svago. Tuttavia se esprimiamo le nostre idee in tono dogmatico e ci offendiamo quando altri non sono d’accordo con noi, nella congregazione si possono creare divisioni per questioni di secondaria importanza. Quella che era iniziata come una semplice conversazione può trasformarsi in qualcosa di veramente disastroso.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA