INFLUENZA

Una riflessione sull’influenza che influenza chi pensa di non essere influenzato

Pochi sanno che la parola influenza significhi «scorrere dentro», dal verbo influire. Più genericamente, azione esercitata da una cosa o da una persona sopra un’altra. Nella medicina moderna, l’influenza è una malattia infettiva provocata da particolari virus che si manifesta con infiammazioni, brividi, febbre e dolori vari.

In senso psicologico, l’influenza è un processo che agisce sulle attività intellettuali, sulle emozioni e sulle azioni di una persona o di un gruppo modificandoli in base all’obiettivo cui mira l’influente.

Secondo una teoria, il singolo non ha difese di fronte alle opinioni generali della maggioranza ed è portato a credere che l’errore è individuale, mentre la verità è del gruppo o della comunità. Da qui il bisogno di affidarsi ad altri. Sempre, secondo questa teoria cognitiva, il gruppo tende a espellere chi non accoglie i valori e le idee condivise.

Si può credere di essere così forti da non lasciarsi mai influenzare del tutto? Si può rimanere indifferenti di fronte a chi cerca di influenzarci? No, non è possibile. Pur rimanendo nelle proprie convinzioni rimane sempre, anche una piccola traccia, nella nostra mente. Ogni azione verbale e fisica influisce in noi e negli altri. Quanto possa influire dipende da noi.

Fanno riflettere coloro che dicono: “Nessuno deve dirmi cosa pensare né tantomeno cosa fare!” A sentirli esprimere con tanta convinzione sembra di avere di fronte persone integerrime, individui che si lascerebbero torturare e perfino uccidere pur di difendere le proprie convinzioni. Siamo sicuri che una persona del genere non si sia già lasciata influenzare da questo modo di ragionare? Qualsiasi modo di pensare e di ragionare è sempre influenzante, qualsiasi cosa si creda.

Perciò non cullatevi nell’illusione che nessuno potrà mai influenzarvi. Molto probabilmente sta già accadendo senza che nemmeno ve ne rendiate conto. Chi decide per voi le medicine da prendere se siete malati d’influenza? Chi ha stabilito l’orario dei mezzi di trasporto e quali prendere? Chi ha stabilito che per legge dovete frequentare le scuole dell’obbligo? Per non parlare poi delle leggi universali. Chi ha deciso che un giorno duri 24 ore? Che la terra ruoti intorno al sole, che piova o nevichi?

Di cosa sei padrone? Prova a fare quello che vuoi a livello legislativo o mentale. Se sgarri da quanto ti è imposto, ti ritrovi in tribunale, al carcere o in un CPS. La Bibbia mostra chiaramente che Satana è un abilissimo manipolatore. (Rivelazione 12:9) La sua filosofia è sostanzialmente la stessa di un agente pubblicitario il quale disse che esistono due modi per influenzare i consumatori: “allettarli o condizionarli”. Se i propagandisti possono usare sottili tecniche per plasmare il vostro modo di pensare, quanto più abile dev’essere Satana nell’usare tattiche simili! (Giovanni 8:44).

Perciò, non è possibile non influenzare. Possiamo solo decidere, semmai ne siamo esentati, come evitare la manipolazione e come usare in maniera responsabile questo potente mezzo della comunicazione.

Essere preparati

Naturalmente, non tutta l’influenza è negativa. Per essere preparati dobbiamo fare in modo che la nostra mente sia ricettiva e aperta alle influenze positive. Una mente sana, come un corpo sano, per funzionare a dovere dev’essere ben nutrita. La mancanza di informazioni può essere fatale quanto la disinformazione. Perciò, pur essendo vero che dobbiamo proteggere la mente da idee e filosofie fuorvianti, cerchiamo di non assumere un atteggiamento cinico e ostile nei confronti di qualunque consiglio o informazione ci venga data (1 Giovanni 4:1).

Qualsiasi cosa entri nella nostra mente ci influenzerà in una certa misura, tutto sta nel sapere da quali persone riceviamo le informazioni, per essere certi che abbiano a cuore i nostri interessi. State attenti al “fumo” passivo di questo mondo che si respira, si può risentirne gli effetti semplicemente respirando l’aria inquinata (Efesini 2:2).

Geova non è un manipolatore. Mette a disposizione tutte le informazioni necessarie, ma per trarne beneficio bisogna ascoltarle e lasciare che influiscano sul proprio modo di pensare. Geova non usa mai la sua onnipotenza per spingere le persone ad agire contro la loro volontà, né è responsabile delle scelte umane imperfette. Siamo dotati di libero arbitrio. Esercitandolo possiamo scegliere se lasciarci influenzare da Geova o se respingere deliberatamente la sua influenza.

“Il saggio ascolta e acquisisce più istruzione, e l’uomo che ha discernimento trova un’abile guida” (Proverbi 1:5).

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA