La timidezza è la grande forza dei deboli

Le persone chiuse, silenziose e implacabili, impiegano più tempo e più fatica degli altri ma centrano sempre l’obiettivo

Titolo e sottotitolo sono di Libero del 6 agosto 2020, mentre l’articolo è a firma del direttore Vittorio Feltri, che con la sua originalità e solita ironia scrive pregi e difetti delle persone timide. (Vedi articolo in basso)

Si calcola che al presente circa metà della popolazione manifesta timidezza quando si relaziona con altri individui. Paradossalmente, la tecnologia ci consente da una parte di evitare conversazioni imbarazzanti vis-à-vis e dall’altra fa diventare più timidi.

La timidezza tende a bloccare il cristiano e può portare all’inattività. Essa ha svariati effetti sulle persone. Alcuni si sentono in imbarazzo, si emozionano, gli viene la tremarella. Altri tengono gli occhi bassi e hanno il cuore che batte in fretta, si avvampano e sudano visibilmente.

«Non parliamo poi delle mani, – scrive Feltri – non sa letteralmente dove metterle, gli paiono ingombranti, nei momenti topici gli danno fastidio: in tasca non è educazione, le braccia conserte hanno un chiaro segnale sindacale, dietro la schiena è come nascondere qualcosa… le dita nel naso non sta bene».

Addirittura alcuni non riescono a parlare. Oppure parlano così piano che quasi non si sentono. Vorrebbero scappar via. Altri si agitano subito e cominciano a chiacchierare ininterrottamente. Alla fine finiscono per dire e fare cose che vorrebbero non avere né detto né fatto.

«Ho visto gente in crisi di timidezza, – racconta Feltri – ridursi all’incapacità di sillabare il proprio nome… tuo padre come si chiama? Fu Giuseppe. E tua madre? Non c’è male grazie… Se gli fanno un complimento cambia discorso, se lo criticano pensa al suicidio… Ha sette vite come il gatto… alla fine diventa vaccinato contro tutti».

Il rischio di un timido è quello di diventare cinico. Impara a valutare i pro e i contro di quelli che considera avversari. La sua troppa sensibilità e le sue incertezze possono trasformarsi in un’arma micidiale: diventa freddo e audace, uno stratega imbattibile, attento, aggressivo.

In genere, se è un tipo solitario, lavora molto sulla sua intelligenza interiore e specula a livello intellettuale su qualsiasi argomento.

 Come puoi vincere la timidezza

Ci vogliono tempo, impegno e pensare in modo diverso. Devi imparare dagli errori ma non devi portarteli dietro. Che uno abbia un’opinione diversa non significa che ti respinga come persona. Sii espansivo e frequenta persone che ti capiscano e ti incoraggino.

Da non trascurare è l’aiuto che Dio può dare. Inoltre, il pensiero di aiutare altri ti aiuta a non pensare a te stesso. Devi desiderare di cambiare e credere che è possibile cambiare. Impara a rilassarti e a prevenire certe situazioni.

Ti possono essere utili questi due articoli:

Come puoi rendere la timidezza una grande forza

Non è necessario essere brillanti a tutti i costi. Impara a parlare in modo chiaro e semplice. Rendi fluida una conversazione inserendo altri aspetti personali senza eccedere nei particolari. Puoi inserire commenti positivi su ciò che hai fatto recentemente.

Quando un argomento sta per esaurirsi, parla di altri contenuti correlati. Accettati così come sei, un timido che si sforza di stare con gli altri da timido e non di stare contro la timidezza. Convinciti che le tue parole possono influenzare positivamente chi ti ascolta. Sii attivo nelle tue faccende e nelle tue attività spirituali.

Sii te stesso e non un altro

Parla con sincerità, spontaneità, naturalezza e in modo grammaticalmente corretto. Assicurati di conoscere bene l’argomento di conversazione. Identifica in tempo i sintomi della timidezza e impara a prevenirli o a controllarli. Sii realista, non aspettarti che ogni manifestazione di timidezza sparisca dall’oggi al domani.

Mettici entusiasmo e calore quando parli. Ricorda che la scarica di adrenalina che provoca i segnali di timidezza infonde anche una maggiore energia. Sfruttala come forza per essere coraggioso e intraprendente. Adesso puoi leggere l’articolo.

Tags: , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA