Lascia dormire chi vuole dormire

“… è già l’ora di svegliarvi dal sonno”. — Romani 13:11.

Le frasi del titolo e del sottotitolo sono in antitesi: una indica la scelta di chi non vuole svegliarsi dal sonno e l’altra incoraggia a svegliarsi dal sonno spirituale. Di solito quando si dorme non si svolge nessuna attività, mentre chi dorme spiritualmente può anche essere molto indaffarato, ma non necessariamente in attività spirituali.

In un altro passo della Bibbia si legge: “Non dormiamo dunque come gli altri, ma restiamo svegli e sobri” (1 Tessalonicesi 5:4-8). Un modo in cui si potrebbe ‘continuare a dormire’ è quello di non tener conto delle norme morali di Geova. Un altro rischio è quello di ignorare i tempi di Geova su questo sistema. Il pericolo maggiore è quello che le persone non desiderano essere disturbate dal dormire.

Dormire è uno dei bisogni umani. Per il cervello dormire è svolgere un’attività diversa di quando si è svegli. Esso continua a funzionare ugualmente. Il sonno inizia quando ci si addormenta e finisce con il risveglio. Non è normale dormire senza mai svegliarsi.

Il sonno interrompe i rapporti sensoriali che legano l’uomo al suo ambiente. Alcuni passano direttamente dal sonno notturno a quello diurno rendendoli incapaci di attività motorie. Altri diventano sonnolenti, cioè cadono in uno stato di torpore a causa del forte desiderio di dormire. Altri ancora sono vittime del sopore, di cose talmente noiose, pesanti e prive d’interesse da far venire sonno, come ad esempio le lezioni, le conferenze, le letture, le persone, ecc.

Il detto: “Lascia dormire chi vuole dormire” è simile a un altro detto: “Chi dorme non piglia pesci”, ovvero “Datti da fare, altrimenti non realizzi nulla di buono”. Il proverbio si riferisce all’attività del pescatore, che per non lasciarsi sfuggire il pesce deve stare sempre attento per tirarlo su nel momento in cui abbocca.

Chi preferisce non fare nulla per migliorare la sua situazione riduce le probabilità di realizzare qualcosa di buono nella sua vita. E’ quindi sensato non farsi prendere dall’ozio e dalla pigrizia se si vuole raggiungere un obiettivo. Il sonno è fondamentale per rigenerarsi non per starsene in panciolle.

Quando Geova creò la prima coppia umana, la benedisse e diede loro molto lavoro piacevole. (Ecclesiaste 5:18). Non ebbero la maledizione di essere costretti a oziare. Dovevano essere attivi e affaccendati nel coltivare la loro dimora paradisiaca e nel generare figli per riempire la terra e averne cura per l’eternità.

Persino il cielo non è un luogo di riposo in cui oziare, dondolando i piedi dall’orlo di una nube, lasciandosi muovere lentamente. In questo luogo c’è la Persona più attiva di tutto il reame dell’esistenza, la Fonte centrale di ogni energia dinamica! Il suo spirito santo pervade come una forza attiva tutti i cieli invisibili. Nella creazione di Geova ogni creatura vivente è attiva.

Siccome l’inattività è una scelta e non una costrizione, alcuni non vogliono essere disturbati dal loro sonno spirituale. Perciò lascia dormire chi vuol dormire e lascia dormire anche l’attivo che si crede indaffarato in molte cose tranne le attività spirituali.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA