L’indegnità dei beceroni

linguapettegolaDa un po’ di tempo si riscontra un eccessivo spirito di contestazione, che tocca punti alti di maleducazione e rozzezza d’animo.

C’è un patrimonio spirituale cui nessun cristiano può permettersi di criticare manifestando in modo volgare e insolente il proprio punto di vista e il suo dissenso nei confronti di altri membri della stessa religione. Questi beceroni dalla lingua abrasiva la devono smettere! La loro lunga lingua va inchiodata su legno di cipresso.

La dignità è un valore che ogni uomo ha per il semplice fatto di essere uomo e di esistere. Questo rende la persona unica, individuale e irripetibile. Si può non essere d’accordo con certe decisioni, prese di posizioni, modi di fare non propriamente cristiani ed esprimere il proprio disappunto  con parole forti, pungenti, ficcanti e a volte ironiche, ma sempre con quel rispetto e quella dignità che Cristo ci ha insegnato con il suo esempio.

“Spettri volteggianti senza identità,                                                              che nascondono ciò che sono”

Da un po’ di tempo si riscontra un eccessivo spirito di contestazione, che tocca punti alti di maleducazione e rozzezza d’animo. Per il cristiano c’è un livello sotto il quale non si può scendere. Chi non riesce a esercitare le proprie facoltà spirituali infanga non solo se stesso, ma anche altri del suo gruppo di appartenenza. C’è un punto di non ritorno oltre il quale non ci si rialza più. E’ ora di dire basta ai discorsi inqualificabili, indecorosi e idioti. C’è un limite all’intelligenza che non va superato.

L’arroganza di quelli che si imbellettano delle cose che sanno per sentito dire è pazzesca. In loro non esiste il pudore, il dubbio di essere in realtà spiritualmente poveri, nonostante lo sfoggio di un’erudizione sgrammaticata e appiccicaticcia. Vuoti di dignità interiore, incapaci di arrossire e di ritrovare una piccola traccia di discrezione, riservatezza e misura. Spettri volteggianti senza nessuna identità, in grado di nascondere ciò che realmente sono (Salmo 26:4). La stupidità becera non è una prerogativa degli stupidi, ma anche delle persone intelligenti, perché essa non è tanto una grave insufficienza intellettuale, ma piuttosto una forte mancanza di umanità.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA