Non è “quanto facciamo” ma “quanto amiamo” a fare la differenza

Senza l’amore la nostra adorazione è vana. Il vero cristianesimo non è solo “fare il proprio dovere”, ma “amare di fare il proprio dovere”.

“Tuttavia, ho questo contro di te, che hai lasciato l’amore che avevi in principio. “‘Perciò ricordati da che cosa sei caduto, e pentiti e compi le opere precedenti. Se no, verrò da te, e rimuoverò il tuo candelabro dal suo luogo, se non ti penti”. – Rivelazione 2:4,5

Gli efesini avevano perso l’amore iniziale per Geova. Forse erano caduti vittima del materialismo, perdendo di vista il proprio dovere cristiano. Quando in congregazione non si adempiono volontariamente le proprie responsabilità, senza gioia e senza amore, tutto ciò che si fa è inutile ed è insopportabile a Dio quanto lo è per noi.

Essere sottomessi all’autorità teocratica, credere e obbedire non rende simili a Dio. Ciò che Dio chiede è ragionevole: vuole soltanto il nostro amore. Vuole cogliere solo questo fiore. L’amore dissolve l’opprimente senso di noia. E’ l’amore che rende piacevole il servizio a Dio. Chi ama Dio non è affaticato da non avere più forze per servirlo. Amando Dio amiamo anche noi stessi.

Più crediamo più amiamo. La fede è la radice, l’amore è il fiore che cresce su di essa. Perseverate nell’amarlo. Fate in modo che il vostro amore non si spenga né si intiepidisca. Quando trascuriamo i nostri doveri, lentamente la fiamma dell’amore si spegne. Lo diciamo, perché in congregazione sono in diversi che affermano di essere attivi, quando in realtà si stanno spegnendo. Sembrano fiori appassiti. In genere, l’amore va declinando quando non si prova più alcun piacere nel servire Dio. Questi fratelli, un tempo, bramavano la fame e la sete di giustizia e venivano saziati partecipando zelantemente ai propri doveri. Quando l’amore per le cose del mondo cresce, vuol dire che l’amore per Dio diminuisce. Quando il metallo si arrugginisce perde la lucentezza e viene divorato dalla ruggine. Le cose di questo mondo annebbiano la mente e divorano il cuore. Un tdG senza amore è come un soldato senza armi, un pittore senza colori e pennelli, un musicista senza strumento per suonare.

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA