Piangersi addosso

Trovano conforto solo nel loro lamento

Si credono vittime, non superano le difficoltà e accusano gli altri. Chi ha avuto una tragedia nella propria vita ha motivo di addolorarsi per la sua situazione personale. Ma non è forse vero che spesso l’autocommiserazione diventa esagerata?

Invece di piangersi addosso e di attirare l’attenzione su sé stessi, bisogna avere la giusta veduta delle prove. Dovremmo considerarle come opportunità per migliorarci come cristiani perché ci fanno capire dove manchiamo.

Chi si commisera ha una visione distorta della realtà. Inoltre è sospettoso ed è sempre alla ricerca di un colpevole. Forse da bambino non ha ricevuto sincero affetto oppure ha difficoltà a esternare sentimenti ed emozioni.

Sui social è diventata un’abitudine piangersi addosso; decidono loro chi sono le vittime e i colpevoli. Sono loro a condizionare le menti deboli. Piangersi addosso è per costoro una valvola di sfogo, si sentono alleggeriti soprattutto se trovano sodali.

Nel web la libertà è diventata libertinaggio, una mancanza di rispetto religioso dove ha la meglio chi offende e insulta di più. Questo atteggiamento allontana gli altri dal lamentatore seriale.

Un individuo del genere rivolge a tal punto l’attenzione a sé stesso da avere poca o nessuna amorevole considerazione per gli altri. L’autocommiserazione può anche indebolire spiritualmente e, peggio ancora, sotto pressione può far scendere a compromessi e spingere ad allontanarsi dalla congregazione.

Non cercare il colpevole, trova la soluzione

Perché alcuni, invece di rimboccarsi le maniche per cambiare le cose, si piangono addosso? Perché reagiscono con modalità sbagliate agli eventi della vita. In genere, lo stress che viviamo non dipende dal fatto in sé, ma deriva da una cattiva strategia della gestione.

Che colpa ne hanno altri se chi soffre utilizza atteggiamenti inadeguati, volti a negare la propria responsabilità o a esternare le emozioni negative? Quando capitano eventi sfortunati, la tentazione di lasciarsi andare è fortissima. Invece di rialzarsi e ricominciare a vivere, sono in tanti a passare il tempo a compiangersi, specialmente nel web.

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA