I RICOSTRUTTORI

Ricostruzione, secondo Wikipedia, è l’atto di ricostruire, sia in senso proprio che figurato, qualsiasi cosa che sia andata distrutta o persa.

Per fare un esempio, pensate a una casa che si trova in condizioni pessime a causa di un evento straordinario come una disgrazia imprevista. A guardarla sembra uno sfascio totale. I passanti potrebbero concludere che è una vera bruttura e che dovrebbe essere demolita. Ma qualcuno potrebbe avere un punto di vista completamente diverso.

Questa persona potrebbe guardare oltre le apparenze e vedere che la struttura è buona e che la casa può essere rimessa a nuovo. Così la compra e la risistema. Agli occhi dei passanti, ora è una bella casa. Possiamo essere come la persona che si è adoperata per ristrutturare la casa?

Invece di concentrarci sui difetti dei fratelli lontani, possiamo discernere le loro buone qualità di un tempo e il loro potenziale di ulteriore crescita spirituale? Se lo facciamo, impareremo ad amare i fratelli per la loro bellezza spirituale, come fa Geova, anche se attualmente non sono vicini a noi. (Ebrei 6:10)

C’è un movimento cattolico di ricostruttori impegnato in diverse zone dell’Italia, che ha come obiettivo il rientro in se stessi di quelle persone disperse e disorientate. Il Movimento accoglie l’adesione e l’interesse di tante persone indifferenti alla dimensione religiosa o lontane dalla Chiesa, ma interiormente inquiete a motivo della dispersione e della frammentazione della loro esistenza e alla ricerca di un significato della propria vita.

Per raggiungere chi si è allontanato in modo polemico dalla vita spirituale, il movimento ha sperimentato diverse attività, dai lavori manuali alle conferenze e agli incontri culturali. Secondo loro, l’uomo deve crescere in tutte le sue parti integrali. L’attenzione è sulla meditazione che li fa sentire piccoli e bisognosi di assistenza divina.

Abbiamo già scritto di queste associazioni religiose che nascono con l’obiettivo di recuperare coloro che per svariati motivi si sono allontanati dalla loro chiesa madre. E’ mai possibile che ogni religione ha i suoi movimenti per il recupero dei loro fedeli e noi Testimoni di Geova, che ci crediamo i possessori della verità, pastori cristiani che adempiono le parabole di Gesù sulle pecore smarrite, che basano la loro adorazione a Dio sull’amore altruistico, siamo indietro anni luce rispetto a questi gruppi?

Stiamo parlando di associazioni ben definite con strutture vere e proprie. E noi tdG continuiamo a basarci sugli appelli ai congressi da parte di qualche membro del CD o solo quando leggiamo qualche articolo sulla Torre di Guardia o nel caso specifico nella pubblicazione di un opuscolo che molti pastori non hanno mai letto o chi lo ha fatto lo ha già dimenticato. Ma che razza di costruttori spirituali siamo? Con quale coraggio ci presentiamo da questi gruppi per parlare loro di amore tra i tdG?

Siamo completamente illusi che nell’universo dell’amore esistiamo solo noi con le nostre idee e le nostre sole parole. Di fatti ben pochi. Piuttosto, in casi come questi, impariamo dalle altre religioni “babiloniche” e “sataniche” e parliamo meno a vanvera di loro, quando non sappiamo.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA