SCETTICI VS CERTEZZE

Tra le varie scuole greche di filosofia c’era quella degli scettici i quali sostenevano che nulla conta realmente nella vita. Lo scettico nega la veridicità dei concetti della conoscenza, dubita di ogni affermazione, è diffidente rispetto a ogni valore e verità, anche se tradizionalmente riconosciuti e accettati da tutti. È un incredulo abituale e il suo atteggiamento primario è di sfiducia.

Gli scettici sono come Ponzio Pilato, che si espresse in tono dispregiativo, replicando a Gesù: “Cos’è verità?”. Per costoro, l’equilibrio e la serenità si raggiungono riducendo ogni cosa a uno stato d’incertezza e di dubbio.

Il dubbio metodico è diventato nei tempi moderni un dogma dell’istruzione superiore. In tutti i paesi le università hanno quindi sfornato una generazione di dubbiosi, per i quali “tutto è relativo”.

Gli scettici vivono e vogliono far vivere il mondo in una perenne incertezza. Di conseguenza un atteggiamento del genere manca di rispetto alla verità. Accettare la verità come certezza non è credulità come vogliono far credere gli scettici. A furia di combattere la credulità essi stessi sono diventati increduli su ogni cosa. Forse non credono più nemmeno a sé stessi.

Questo spirito di sfiducia e dubbi è una caratteristica che opera nei “figli di disubbidienza” (Efesini 2:2) Il testimone di Geova che si lascia influenzare da questo atteggiamento di sfiducia, tipico dei social anti-Geova, anti-Corpo direttivo, anti-Bibbia, anti-tutto, dovrebbe fare una seria valutazione della sua fede e chiedersi dove ha conosciuto tutte quelle verità fondamentali in cui crede o ha creduto per anni.

La certezza è la conoscenza sicura di un fatto, di una convinzione. Chi è certo è fermamente persuaso in ciò che crede. La certezza convince a credere nella verità come tale. La certezza è il contrario dello scetticismo, che è sfiducia, pessimismo e negatività.

Di fronte agli scettici, che è saggio evitare, tanto non cambieranno idea nemmeno davanti alla persona di Geova e Gesù, bisogna essere positivi sui propri motivi ed evitare che un atteggiamento scettico si insinui nel cuore (Ebrei 3:12-15). Questi “figli della disubbidienza” non hanno a cuore i vostri interessi, ma le loro opinioni.

Le esperienze di fratelli e sorelle che sono state contaminate da questo spirito ne dimostrano il pericolo. Dopo aver abbandonato la verità che hanno appreso dai TdG sono ora felici? Loro vi diranno sì, ma non sempre è la verità. Chi diventa scettico non sarà mai felice perché dubita persino della felicità. Chi diviene lamentatore tale rimane, anzi può solo peggiorare, a meno che non operi potentemente in lui lo spirito santo.

Un angelo ribelle instillò per primo lo scetticismo a Eva, facendola dubitare del suo Creatore. Vuoi essere anche tu scettico e disubbidiente come Eva?

Il dubbio insincero genera infelicità. La Bibbia dice: “Chi dubita è come un’onda del mare mossa dal vento e spinta qua e là”. (Giacomo 1:6) I dubbi ci rendono vulnerabili. Giacomo aggiunge che chi dubita “è un uomo indeciso, instabile in tutte le sue vie” (Giacomo 1:8). Vuoi essere dunque un piccolo Ponzio Pilato?

Cosa ci può liberare da questo impalpabile malessere, che è lo scetticismo, quasi l’aria stessa ne fosse contaminata? Malessere, come “perdita del senso del vivere”, ben descritto da questa lettera scritta da uno studente a Julián Carrón, scrittore e guida di Comunione e Liberazione e riportata in parte su Avvenire del 29/7/2020:

Il Testimone di Geova convinto sa che “l’espressione ispirata dice definitamente che in successivi periodi di tempo alcuni si allontaneranno dalla fede”. (1 Timoteo 4:1) Sei eccessivamente turbato perché alcuni  criticano la verità sui social e poi l’abbandonano? Se questo è un tuo problema o non vuoi farti influenzare negativamente, ti invitiamo a leggere l’articolo Rimaniamo “solidi nella fede”. Probabilmente la tua solidità non è poi tale.

Tags: , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA