Senza amore non c’è verità

Gesù ha avuto una discussione con i sadducei e li ha messi a tacere.

Si fanno avanti i farisei che gli pongono, con l’atteggiamento sbagliato, una domanda corretta: “Maestro, qual è il più grande comandamento della Legge?”. “Ama Dio con tutto il tuo cuore, l’anima e la mente e il prossimo come te stesso” – risponde Gesù (Matteo 22:34-40).

Mettere Dio al primo posto nella vita non vuol dire che egli è il numero uno nella nostra scala di valori, ma è il centro attorno a cui ruotano tutte le cose, il fondamento su cui ogni cosa trova stabilità.

L’amore per il prossimo è la conseguenza immediata dell’amore verso Dio. Senza questo tipo di amore, non può esserci amore per la verità. Si tratta di un amore concreto e non a parole, che fanno della congregazione una fratellanza mondiale autentica.

I farisei mettono alla prova Gesù, ma loro stessi non vogliono farsi interrogare, né provano alcun desiderio di conoscere profondamente la verità. Non farsi interrogare su questioni scomode per non essere messi alla prova o per paura di “scoprire gli altarini” è un atteggiamento farisaico.

Non basta una o più pratiche religiose e una correttezza morale (importante ma non sufficiente) per convincersi di avere “la verità”. La verità va detta tutta ed è racchiusa nell’amore. Senza di esso non c’è verità.

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

  • Anonimo

    |

    Condivido appieno!

    Reply

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA