Stare in una sala d’attesa

Sono ovunque. Le trovi nella stazione ferroviaria mentre aspetti il treno; negli aeroporti in attesa di volare; negli studi medici aspettando il tuo turno per la visita; in una azienda per un colloquio di lavoro; negli uffici pubblici per pratiche e documenti legali; eccetera.

Si tratta di uno spazio di attesa e d’incontro interpersonale casuale o programmato, dove l’ambiente ideale crea uno scambio confortevole di opinioni e può rendere piacevole la pausa di attesa. In genere l’attesa è snervante e per questo motivo si cerca di rendere la sala comoda e accogliente. In ambito commerciale, per conquistare i clienti, una buona regola di marketing è quella dell’accoglienza. Se la sala d’attesa è squallida, lo sarà anche l’attesa e molto probabilmente anche il seguito. C’è sempre un’associazione mentale tra chi ci riceverà con la sala dove stiamo aspettando. Ci sono sale d’attesa dall’ambiente così confortevole da indurre chi attende a manifestare un atteggiamento positivo ancor prima dell’incontro.

Indipendentemente dal comfort, la sala d’attesa ha relazione soprattutto con la pazienza. L’attesa dilata il tempo, la pazienza lo riduce e in molti casi lo vince. Oggi la tecnologia digitale sta trasformando la nostra vita. Le risposte istantanee che otteniamo da questi strumenti hanno fatto aumentare la nostra fame di gratificazione immediata. Pretendiamo che tutto funzioni in fretta, in modo efficiente e come vogliamo. E quando ciò non accade, diventiamo sempre più insofferenti e irritabili. Navigare rapidamente in Internet, scorrendo velocemente le pagine con l’intento di arrivare al punto che interessa ha spinto le persone a non mostrare la pazienza necessaria per leggere lunghi testi sia digitali che stampati.

La Bibbia dice che la pazienza è una qualità prodotta dallo spirito santo. Senza l’aiuto di Dio gli esseri umani non sono in grado di mostrarsi pazienti in misura sufficiente. La mancanza di pazienza indebolisce i rapporti con gli altri. (1 Corinti 13:4) La pazienza è strettamente legata alla perseveranza, che ci permette di sopportare situazione difficili mantenendo un atteggiamento positivo. La Bibbia ci esorta ad accettare di buon grado la necessità di aspettare (Giacomo 5:7). Per quanto riguarda l’esercitare pazienza, Geova non si aspetta che facciamo qualcosa che lui per primo non è disposto a fare. Per quanto riguarda i fratelli “inattivi” non è irragionevole pensare che molti di loro stanno in una sala teocratica di attesa temporale.

Dio attende con pazienza che io voglia infine acconsentire ad amarlo. Dio attende come un mendicante che se ne sta in piedi, immobile e silenzioso, davanti a qualcuno che forse gli darà un pezzo di pane. Il tempo è questa attesa. Il tempo è l’attesa di Dio che mendica il nostro amore. Gli astri, le montagne, il mare, tutto quello che ci parla del tempo ci reca la supplica di Dio. L’umiltà nell’attesa ci rende simili a Dio.

Simone Weil, Quaderni VI.

__________

L’uomo vorrebbe subito la salvezza da Dio. Cerca scorciatoie e afferra ciò che gli capita. In realtà la salvezza è dovuta alla pazienza o alla perseveranza. La salvezza non è un attestato dato da Dio una volta per tutte. E’ necessario farsi trovare, non rifiutare, non ostacolare. E’ attesa, azzardo, rischio, riprovare dopo una o più cadute. La pazienza non ha i tratti dell’apatia, del non fare nulla. Aver cura dei fratelli accorcia le distanze del tempo. La pazienza è attiva, mantiene in vita chi si può spegnere, custodisce ciò che si può infrangere, sana chi è ferito. «La pazienza attende senza attendere» (Levinas).

Il fratello “lontano” non dovrebbe mai dubitare dell’amorevole cura di Geova, anche quando è messo a dura prova. In un modo o nell’altro Dio si manifesterà. Felice chi mostra considerazione a suo fratello lontano, Dio lo sosterrà anche quando sarà lui ad aver bisogno (Salmo 41:1-3). Non abbandoniamoli in una simbolica sala d’attesa. Aver cura dei fratelli lontani richiede tempo, attenzione, attesa. In una parola: pazienza.

 

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA