Stupidità e Ignoranza

Pur essendo sorelle dannose, non si sa fra le due quale sia la peggiore tra il peggio della vita

La persona stupida si riconosce per quello che dice. Ripete in modo meccanico slogan e luoghi comuni. Non sa dire altro! Il problema è che la stupidità è contagiosa e riesce a fare proseliti più di mille testimoni di Geova missionari.

Chi ha la testa sulle spalle non può farci nulla, anzi si trova in difficoltà perché non riesce a ragionare con chi ha il cervello stereotipato. E’ impressionante la stupidità che circola in rete. «Gli stupidi impressionano, non fosse altro che per il numero» (cit. di Riccardo Bacchelli), scrive Ravasi nel suo Breviario sul Sole 24 Ore.

La stupidità non è un problema intellettivo ma di scarsa umanità. Ci sono persone con pochi studi ma sagge e con grandi qualità umane e ci sono tanti intelligenti stupidi. La stupidità è uno stato di torpore caratterizzato da imbecillità e castronaggine. In alcuni casi, la parola ebraica tradotta “stupidi” sottintende persone insensibili alla verità morale (Proverbi 13:19).

Per far capire meglio il concetto di stupidità, la Bibbia dice per assurdo che è meglio imbattersi in un’orsa inferocita per la perdita dei suoi piccoli che in uno stupido (Proverbi 17: 12). Inoltre la Bibbia avverte di non stare a dibattere con persone stupide (Proverbi 13:20). Lo stupido detesta allontanarsi dal male (Proverbi 13:19).

“Meditate sulla differenza tra ignoranza e stupidità. L’ignoranza si combatte con la conoscenza, la stupidità è superiore. Non offre chance al nemico, non risponde a stimoli di nessun tipo, non scende a compromessi, è imprevedibile. Gli stupidi sono gli unici veri ribelli rimasti”. (Cit. da Twitter)

L’ignoranza è la mancanza di conoscenza intenzionale, a volte anche di educazione. In Efesini 4:18 si parla di “ignoranza che è in loro”, nel senso che l’ignoranza è dovuta al deliberato rifiuto della conoscenza di Dio a causa di un cuore indurito. Perciò, si è ignoranti a causa di un diniego volontario della conoscenza. Si sceglie dunque di rimanere nell’ignoranza.

L’ignoranza favorisce un atteggiamento di opposizione. Ancor più grave, l’ignoranza alimenta il male, spinge a commettere azioni malvage (1 Timoteo 1:13). Fare le cose per ignoranza non è una scusante. Gesù fu messo a morte principalmente per ignoranza. Ci sono casi in cui Dio tiene conto dell’ignoranza come fattore che concorre al peccato purché tale ignoranza non sia esplicitata in maniera volontaria.

Comunque, bisogna tener conto che spesso certi discorsi offensivi sono da attribuire all’ambiente e all’educazione della persona, fattori che spesso nutrono l’ignoranza. L’ignoranza è anche la causa prima dell’intolleranza. Non conoscere la verità, ha fatto brancolare molti nel buio sotto il profilo intellettuale, morale e spirituale. L’ignoranza attrae gli ignoranti.

Tags: , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA