Posts Taggati ‘anziani nominati’

Ci dicono di essere ubbidienti e sottomessi all’autorità. A quale autorità?

Quanti in congregazione sono in grado di spiegare cos’è l’autorità a cui si devono sottomettere? Siamo sicuri che bisogna ubbidire a un uomo, solo perché è un anziano o un sorvegliante?

Essere un nominato in congregazione non vuol dire nulla. Esiste un tipo di potere che non è dato né dalla carica che si occupa, né si ottiene con l’ambizione che alcuni mascherano con le parole di “aspirare all’incarico” di  1 Timoteo 3:1. Alcuni ambiziosi si soffermano soltanto sulle prime parole di questa scrittura: “se un uomo aspira all’incarico di sorvegliante…” tralasciando la seconda parte “desidera un’opera eccellente”. Ciò che conta è l’opera di servire altri, questo è considerato eccellente. Se aspiri prima e non servi dopo, a che servi?

Leggi Tutto Nessun Commento

Una virtù dimenticata

In un mondo dove la prevaricazione e l’aggressività sono all’ordine del giorno, parlare oggi di mitezza si rischia la commiserazione e di apparire patetici. La parola mitezza è talmente fuori uso che sembra sparita persino dal vocabolario.

Si vive bene in un ambiente di persone miti, che sanno appianare i contrasti con naturalezza e che sanno essere misericordiosi. Per la legge della “reciprocità dei sentimenti” si risponde ai miti con mitezza così come al violento con violenza. La mitezza è contagiosa. Non ha bisogno di pubblicità, si presenta da sé con il suo fascino particolare, un fascino che conquista. Sembra fatta non per chi la possiede ma per espandersi verso gli altri. E’ una virtù per stare insieme.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA