Posts Taggati ‘anziano di congregazione’

L’anziano cipolla

IL VANITOSO ovvero colui che vive per apparire e farsi vedere.

TIPI STRANI IN CONGREGAZIONE. Il vanitoso piace apparire agli altri, mentre il narcisista piace apparire a se stesso. Il vanitoso ci tiene all’immagine che vuole trasmettere, il narcisista pensa soltanto a come la sua immagine appaia a lui. Il vanitoso è attratto da come gli altri lo vedono, il narcisista da come si attrae. Vanità vuol dire vuoto, vano, senza corpo, privo di consistenza materiale. Il carattere del vanitoso è leggero, tratta le cose con frivolezza. Inoltre, si ostina ad avere un’alta opinione di sé e dei propri meriti.

Leggi Tutto Nessun Commento

Sentirsi addosso la puzza dell’odore delle pecore di Cristo

La frase più famosa ed emblematica detta da papa Francesco sui pastori della sua chiesa e ripresa dai media di tutto il mondo è questa: «Voglio pastori con ‘l’odore delle pecore’ e con il sorriso di papà». E’ un monito per tutti i sacerdoti, i cardinali e lo stesso papa: i pastori non solo non devono pretendere di vestirsi con la lana delle pecore, ma devono mostrare passione nel servirle. Una frase che si legge, papale papale. Cioè, come è stata detta, che va soltanto «annusata» e che rimanda alla vera immagine dei pastori che hanno a cuore le pecore.

Leggi Tutto Nessun Commento

ANZIANI ESAURITI

Quali fattori influiscono negativamente sulle attività pastorali, fino a far esaurire un anziano di congregazione?

L’esaurimento pastorale è quella condizione in cui le forze sembrano scomparse, dove anche un altro compito in più manda in crisi per paura di non farcela. In tutta onestà, bisogna ammettere che la vita teocratica degli anziani è stressante. Non è facile adempiere coscienziosamente le troppe responsabilità teocratiche. Molti di questi cari fratelli meritano la nostra stima per l’amore che hanno nella cura pastorale della congregazione. Si “spendono” per Geova e i fratelli. Inoltre, sono i più esposti alla stanchezza, a volte fino allo sfinimento. Che differenza tra loro e gli anziani “nulla facenti”!

Quali situazioni possono mandare in tilt un anziano? Ne elenchiamo alcune:

Leggi Tutto Nessun Commento

IL SERVIZIO DI PASTORE NELLA CONGREGAZIONE

L’opera pastorale è una delle più difficili da compiere. Il mandato di Ezechiele 34:4 consiste nel curare le pecore di Cristo da un punto di vista spirituale e morale, rafforzare le deboli, assistere le malate, fasciare le ferite, riportare a casa le smarrite e andare in cerca delle perdute.

 Per quanto ci riguarda sottolineiamo le responsabilità di riportare a casa le pecore smarrite e andare alla ricerca delle perdute, che possono sembrare due servizi uguali e invece non lo sono. Riportare vuol dire “portare di nuovo” la pecora smarrita in congregazione. Ciò implica che per sua natura la pecora si può smarrire più volte ed è facile per il pastore individuarla, perché conosce i posti dove si smarrisce frequentemente. Mentre “andare alla ricerca” significa cercare la pecora che si è smarrita in altri luoghi in cui è difficile trovarla. La ricerca implica indagare, investigare, esaminare attentamente e minutamente, perlustrare e selezionare.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA