Posts Taggati ‘canto’

Il divin dolce zufolio del flauto

sufisuonailflauto

Il flauto fatto dalla canna soffre la separazione dal canneto. Allo stesso modo l’uomo soffre  l’allontanamento da Dio.

Ascolta il flauto di canna, com’esso narra la sua storia, com’esso triste lamenta la separazione. Da quando mi strapparono al canneto ho fatto piangere uomini e donne al mio dolce suono. Un cuore io voglio, un cuore lacerato dal distacco dell’Amico, che possa spiegargli la passione del desiderio dell’Amore, che chiunque rimanga lontano dall’Origine sua, sempre ricerca il tempo in cui vi era unito…

Leggi Tutto Nessun Commento

Il canto di un pastore errante

leopardiluna

Grande è l’uomo quando si riconosce, nell’infinito universo di Dio come “una goccia nel secchio”, “un velo di polvere sulla bilancia”.

Grande è l’uomo quando si riconosce, / nell’infinito universo di Dio,/ come “una goccia nel secchio”,/“un velo di polvere sulla bilancia”.

I Kirghisi sono un popolo nomade, allevatori di bestiame e portatori tipici della cultura pastorale dell’Asia Centrale. Durante la loro attività di pastori, amano passare le notti seduti su una pietra a guardare la luna e a improvvisare canti malinconici.

Essi hanno ispirato Leopardi a comporre una delle sue opere poetiche più belle: Canto notturno di un pastore errante dell’Asia. In questo canto, il poeta descrive la vita della luna, simbolo visivo dell’universo e depositaria di una conoscenza cosmica del trascorrere del tempo. La luna conosce cose che sono nascoste al pastore.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA